Skip to content

premi “ctrl p” per stampare

Stato progetto:
All
Progetti
14
Bando
Titolo
Paese di realizzazione
Codice
Codice amministrazione
data inizio progetto
data fine progetto
Stato progetto
Referente
Select list
Breve descrizione
Obiettivi
Risultati
Beneficiari
Attività
Attività di diretta competenza ISCOS
Risultati conseguiti
Importo totale
Finanziamenti
Apporto ISCOS
Quota budget competenza ISCOS
Speso I anno
Speso II anno
Speso III anno
Costi indiretti o amministrativi
Spese di struttura, personale
Totale entrate iscos
Note su risorse per ISCOS
Capofila
Partner
Documento di indirizzo
OSS e Target
Settore OCSE DAC
Personale impiegato
Iscos coinvolto
Scadenza Report Intermedio
Scadenza Report Finale
Note Scadenze
Agenda
Image 45
Start date
Start date 2
1
EIDHR / OSC Unione Europea
Suchitlán
El Salvador (Repubblica di El Salvador), SV
CSO-NSAPVD 2019/411-978
BV
01/01/2020
31/12/2022
progetti terminati ma non conclusi
Enrico Garbellini
Potenziamento delle capacità d’incidenza delle OSC della zona sud del Bacino Cerrón Grande per una corretta gestione dell’ambiente, con enfasi nell’uso sostenibile delle risorse idriche
Generale: Contribuire al miglioramento delle condizioni ambientali della macroregione del Bacino Cerròn Grande e della sua gestione sostenibile e partecipativa Specifico: Potenziamento delle capacità d’incidenza delle OSC della zona sud del Bacino Cerrón Grande nel promuovere iniziative che contribuiscano a una corretta gestione dell’ambiente, con enfasi nell’utilizzazione sostenibile delle risorse idriche
Risultato atteso 1: Rafforzata la capacità di dialogo democratico e di impatto politico sulle questioni ambientali del comitato locale e delle OSC del comune di Suchitoto. Risultato atteso 2: Migliorata la capacità organizzativa, amministrativa e di gestione tecnica delle OSC, nell'attenzione dei 32 sistemi idrici comunitari di Suchitoto, convertendo il territorio in un referente nazionale di cittadinanza attiva e di uguaglianza nella gestione sociale dell'acqua come un diritto umano e un bene pubblico sostenibile. Risultato atteso 3: Rafforzamento delle OSC attraverso la formazione nella gestione organizzativa, amministrativa e tecnica, e la partecipazione a due programmi (ROLA e CECoP) promossi dal Ministero dell'Ambiente e delle Risorse Naturali.
Beneficiari diretti: 3.831 persone, tra cui: ✓ Rappresentanti OSC e organismi di base ✓ Personale Juntas de Agua ✓ Agricoltori delle comunitá ✓ Abitanti del Municipio di Suchitoto Beneficiari indiretti: 163.600 persone, ossia tutti gli abitanti dei 26 Municipi adiacenti al Cerrón Grande che grazie agli effetti moltiplicatori generati dal progetto miglioreranno le loro condizioni e godranno altresì dei benefici derivanti dalle azioni implementate dalle OSC e dai piani ROLA e CECoP nella gestione sostenibile del territorio
1. Rafforzamento del Comitato Locale Ramsar come spazio di concertazione macroregionale del Bacino Cerrón Grande dove le OSC interagiscono con le istituzioni pubbliche; 2. Costituzione della Rete Municipale di Protezione dell’Ambiente di Suchitoto come spazio di concertazione cittadino che coinvolge OSC e istituzioni locali; 3. Piano di Sensibilizzazione sulla Ley de Agua a livello locale (Municipio di Suchitoto) da riprodursi come buona pratica anche a livello macroregionale (Bacino Cerrón Grande); 1. Analisi, mappatura e sistematizzazione di modelli di gestione dei sistemi comunitari gestiti da AGUASUCHI, CRC e PROGRESO; 2. Analisi dei 32 sistemi comunitari d’acqua per verificarne capacità di ricarica idrica e la qualità dal punto di vista fisico-chimico e batteriologico; 3. Miglioramento dello stato infrastrutturale dei sistemi comunitari gestiti da AGUASUCHI, CRC e PROGRESO; 4. Campagne di protezione e pulizia dei bacini e campagne di sensibilizzazione in tema di incendi, uso corretto delle risorse idriche e del suolo 5. Riforestazione di aree strategiche e realizzazione di opere per la raccolta d’acqua in grado di rigenerare le falde acquifere 6. Promozione della diversificazione nelle unità di produzione familiari con enfasi nelle tecniche di conservazione di suolo ed acqua applicando la Metodologia de Campesino a Campesino 1. Formazione del personale delle Juntas de Agua dei sistemi comunitari gestiti da AGUASUCHI, CRC e PROGRESO sotto l’aspetto tecnico; 2. Formazione del personale delle Juntas de Agua dei sistemi comunitari d’acqua gestiti da AGUASUCHI, CRC e PROGRESO sotto l’aspetto organizzativo-amministrativo; 3. Formazione del personale di CRC e PROGRESO per migliorare la gestione organizzativa-amministrativa e tecnica delle due organizzazioni; 3.4. Implementazione dei piani ROLA e CECoP in coordinazione con il MARN nella zona meridionale del Cerrón Grande
·       Spazi concertazione
· Sensibilizzazione Ley de Agua
· Gestione sistemi comunitari d’acqua
· Diversificazione produttiva
· ROLA e CECoP (MARN)
Attivazione spazi di concertazione
Mappatura sistema comunitari d’acqua
Predisposizione piani produttivi
Elaborazione piani ROLA e CECoP
€533,992.00
€399,950.00
€53,943.00
ISCOS NAZIONALE
CRC
PROGRESO
Aguasuchi
6.b
13
41010 Politica ambientale e gestione amministrativa
14010 Politiche per il settore acqua e gestione amministrativa
14015 Protezione delle risorse idriche
1 coordinatore e 5 tecnici locali
ISCOS NAZIONALE
3/31/2023
3/31/2023
Rendiconto finale entro il 31/3/2023
Farsi riconoscere spese manutenzione veicolo all'audit.
2
EIDHR / Unione Europea
Consigli delle donne: modelli, abilità e voce per una società giusta in Eritrea
Eritrea, ER
EIDHR/2019/412-527
MAD
01/01/2020
28/02/2024
in corso
Michela Glorio
Enrico Garbellini
Dino
Capofila
Costruire processi sociali, economici e culturali favorendo nuove opportunità per le donne svantaggiate al fine di garantire un pari accesso a un’occupazione produttiva e a un lavoro dignitoso
Generale: Promuovere i principi di non discriminazione, uguaglianza di genere ed empowerment femminile rafforzando la promozione e la protezione dei diritti sociali, economici e culturali in Eritrea Specifico : Costruire piattaforme/processi sociali, economici e culturali favorendo nuove opportunità per le donne svantaggiate al fine di garantire un pari accesso a un’occupazione produttiva e a un lavoro dignitoso, svolgendo un ruolo attivo nella prevenzione/risoluzione dei conflitti per la costruzione di una pace sostenibile in Eritrea.
Risultato atteso 1: Piattaforme multiarea e tabelle di marcia per l'attivazione e l'impegno innovativo delle donne: Sociale - Economico - Culturale Risultato atteso 2: Programma d'azione nazionale multi-stakeholder: Parità di genere non discriminatoria ed empowerment delle donne area: lavoro dignitoso e mercato del lavoro Risultato atteso 3: Competenze e toolkit per le donne Risultato atteso 4: Campagne di sensibilizzazione sul ruolo delle donne nel processo di pace e nei cambiamenti sociali eritrei Risultato atteso 5: Disseminazione, promozione e attività di visibilità
Beneficiari diretti: - 300 donne (>18 anni) che vivono nelle zone rurali o svantaggiate dell’Eritrea (250 donne provenienti dalla zona di Asmara e Massawa e 50 donne dalla zona di Barentu, regione di Gash Barka) di cui il 30% sono donne provenienti da organizzazioni di base comunitaria, Organizzazioni della Società Civile ecc. Il presente Target Group sarà coinvolto nel WP1, WP2, WP3. - 1.000 persone provenienti da istituzioni, organizzazioni e Organizzazioni della Società Civile saranno attivamente coinvolte nel forum sociale (WP1), eventi tematici (WP2), workshop, eventi e festival (WP4 e WP5). - 2.000 persone provenienti da istituzioni, organizzazioni e Organizzazioni della Società Civile saranno direttamente coinvolti nella campagna di sensibilizzazione (WP4) e nelle attività di comunicazione (WP5). Beneficiari indiretti: - 1470 persone, i familiari delle 300 donne coinvolte nelle azioni di progetto. In Eritrea il nucleo familiare è formato da 4,9 componenti in media (National Statistics Office (NSO) [Eritrea] e Fafo AIS.2013. Eritrea Population and Health Survey 2010); - oltre 26.000 membri del NCEW (National Confederation of Eritrean Workers) coinvolti nelle attività di sensibilizzazione e advocacy e nelle campagne di informazione e visibilità.
- Coordinamento e Working Groups su gestione, qualità, disseminazione e valorizzazione. Istituzione dei Consigli delle Donne e sviluppo di Social Forum. - Scambio e sviluppo capacity building sul tema dei diritti delle donne nella sfera socio- economica-culturale e Design-Transfer Programma di Azione Nazionale e designing programma di apprendimento - Formazione su soft skills e competenze tecniche delle donne e sviluppo di Kit di Strumenti e Attività di apprendimento informale. Organizzazione tre workshops peer to peer - Analisi e valutazione delle politiche esistenti e produzione di una lista di Donne: “Champions for change” - Organizzazione: campagna “Be the change”, festival internazionale in Asmara, evento di lancio del Progetto, eventi finali, sviluppo di Eventi Promozionali e di Networking, sviluppo dei materiali di progetto.
· Consigli delle Donne e sviluppo Social Forum · Formazione soft skills donne, capacity building e peer to peer · Analisi politiche esistenti · Eventi
· Predisposizione Consigli delle Donne e Social Forum · Elaborazione piani di formazione · Analisi politiche esistenti
€385,746.00
€347,171.00
€38,575.00
ISCOS NAZIONALE
NCEW
Nexus ER
PROSUD
VIS
Diritti delle donne
16.7
5.5
4.5
15170 Organizzazioni ed istituzioni per l'uguaglianza delle donne
16021 Principi e diritti fondamentali sul lavoro
1 Coordinatore locale e un espatriato. 6 tecnici espatriati e 13 locali
ISCOS NAZIONALE
4/30/2024
Richiedere proroga fino al 31.12.2023 Per la richiesta di VNO bisogna Comunicare cambi
3
Affidato / AICS
Dialogare, formare,contrattare: il lavoro come strumento di pace
Eritrea, ER
AID. 11604/Nexus ER
MAC
01/10/2019
30/04/2024
in corso
Michela Glorio
Enrico Garbellini
Dino
Partner
Creazione di un contesto favorevole al dialogo sociale al fine di promuovere condizioni di lavoro dignitose e l’inserimento nel mercato del lavoro dei giovani rafforzandone le competenze professionali
Generale: Creazione di un contesto favorevole alle relazioni industriali e al dialogo sociale al fine di promuovere condizioni di lavoro dignitose nella regione. Specifico: Favorire l’inserimento nel mercato del lavoro e l’aggregazione giovanile rafforzando le competenze professionali dei giovani.
Risultato atteso 1: Elaborazione della baseline attraverso la realizzazione di studi e analisi sul mercato del lavoro e sui settori occupazionali del contesto locale. Risultato atteso 2: Formulazione di piani di formazione professionale con particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili come i giovani, le donne e i disabili. Risultato atteso 3: Aggiornamento professionale dei formatori e dei percorsi formativi. Risultato atteso 4: Le persone disoccupate o impiegate nei settori informali sono formate professionalmente. Risultato atteso 5: Le persone occupate sono aggiornate professionalmente. Risultato atteso 6: Si avviano attività pilota di inserimento lavorativo o di outplacement professionale. Risultato atteso 7: Sono condotte attività di advocacy e di sensibilizzazione della società civile su questioni relative ai diritti del lavoro e al lavoro dignitoso. Risultato atteso 8: Campagne di informazione e visibilità dell'iniziativa realizzate. Risultato atteso 9: Equipaggiati e forniti i materiali necessari per i centri di formazione professionale a Massawa e Asmara.
Beneficiari diretti: N. 100 donne/giovani e persone con disabilità disoccupate o occupate nei settori informali N. 200 donne/giovani e persone con disabilità già occupate in settori economici strategici N. 10 formatori formati e successivamente responsabili della realizzazione dei moduli formativi N. 10 orientatori aggiornati professionalmente N. 10 tutor aziendali aggiornati professionalmente N. 4 persone del personale tecnico di struttura dei Centri di formazione di Asmara e Massawa N. 40 persone (rappresentanti di sindacati, imprese, centri di formazione e istituzioni nazionali e locali) che parteciperanno ai tavoli regionali di dialogo sociale; N. 50 persone (rappresentanti dei sindacati di base, delle federazioni NCEW e della società civile) che parteciperanno al seminario in-formativo in Asmara; N. 50 persone che parteciperanno al seminario pubblico “Il lavoro come strumento di pace 600/anno tra studenti, formatori, addetti ai centri di formazione di Massawa e del Social Media Centre di Asmara che usufruiranno dei servizi messi a disposizione all’interno dei singoli centri. Beneficiari indiretti: - N. 300 famiglie dei beneficiari formati che parteciperanno alle attività pilota di inserimento lavorativo e/o creazione di attività di auto-impiego generatrici di reddito e di inserimento e/o ricollocamento/riposizionamento lavorativo. - lavoratori e lavoratrici delle aziende coinvolte nell’attività di inserimento e/o ricollocamento lavorativo e/o dei distretti produttivi e delle filiere di settore che beneficeranno delle politiche e dei piani di sviluppo inclusivi per la promozione del lavoro dignitoso - la popolazione residente nelle aree di riferimento del progetto (Asmara e Massawa) che sarà informata attraverso campagne di advocacy e sensibilizzazione sulle tematiche del lavoro dignitoso, il valore della formazione, sui diritti dei lavoratori, gender empowerment e disabilità (in totale minimo 1.500 persone) - popolazione, comunità, associazioni, enti ed istituzioni internazionali e società civile internazionale che sarà raggiunta dalle campagne informative e di visibilità sia in Eritrea che in Italia sulle tematiche inerenti i diritti dei lavoratori, il lavoro dignitoso ed inclusivo anche in un’ottica di genere (in totale minimo 2000 persone raggiunti). - 200 leaders, quadri sindacali e rappresentanti delle basic union, rappresentanti datoriali e di governance regionali e nazionali. - Enti e rappresentanti della rete sindacale internazionale che parteciperanno anche a distanza alla programmazione e realizzazione delle attività previste in loco ed in Italia.
Missioni: CGIL, CISL e UIL x Congresso NCEW (quando?)
· Studi mercato del lavoro · Piani di formazione · Pilotaggio inserimento lavorativo · Advocacy e sensibilizzazione . Avviamento centri formazione
· Studio mercato del lavoro · Predisposizione piani di formazione . 50% del rafforzamento dei centri di formazione
€1,035,500.00
€0.00
€21,700.00
Nexus ER
NCEW
PROSUD
VIS
ISCOS NAZIONALE
Inclusione sociale e disabilità
8.8
16.7
4.4
151 Governo e società civile, generale
16080 Dialogo sociale
11110 Politiche per l'educazione e gestione amministrativa
ISCOS NAZIONALE
3/31/2024
Variante in preparazione. Ricerca: presentazione in presenza o online (o entrambe) fine novembre. Data termine 1° annualità: 31 maggio 2021
4
Aiuto Umanitario Emergenza / AICS
Iniziativa di emergenza a protezione della popolazione più vulnerabile, degli sfollati,rifugiati, migranti irregolari e migranti di ritorno in Senegal, Guinea Bissau,Guinea, Gambia e Mal
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
AID.ENGIM/REG/ 11659/3
MMX
09/04/2020
09/11/2021
progetti terminati ma non conclusi
Elena Chiamberlando
Enrico Garbellini
Favorire l’aumento dell’inclusione sociale ed economica dei giovani (donne e uomini) che, in assenza di una prospettiva di lavoro nei loro paesi, sono spinti ad emigrare.
Organizzazione Tavola Multistakeholder; indagine sul profilo del migrante dalla Casamance; corsi di formazione professionale e alfabetizzazione per donne.
€381,369.00
€353,769.00
€27,600.00
ENGIM
Diocesi Kayes - Caritas Mali
URSY
ANOLF DAKAR
ARD
CRFP
4.4
4.6
8.6
10
15160 Diritti umani
1 coordinatore espatriato e 4 tecnici locali
ISCOS NAZIONALE
Addendum contratto Wanda tutto novembre più rinnovo assicurazione (da fondi struttura). Fondi residui da spendere euro 20.501,92: ultimo invio di 19.000 euro lasciando un cuscinetto. Fondi da ricevere da ENGIM: €353.769,00 (€ 176.884,50+€ 141.507,60+€ 35.376,90 a saldo). Apporto cash ISCOS: €27.600.
5
Generalitat Valenciana
Migliorare le condizioni di lavoro per l’accesso a una vita dignitosa, equa e libera dalle violenze per le donne nei paesi del Centro America, in particolare per le donne lavoratrici nelle maquilas
Nicaragua (Repubblica del Nicaragua), NI
El Salvador (Repubblica di El Salvador), SV
Guatemala (Repubblica del Guatemala), GT
01/04/2021
31/10/2024
in corso
Enrico Garbellini
Andrea Cortesi
Partner
Diritti Lavoratrici delle Zone Franche (Maquilas)
OG: Contribuir a mejorar las condiciones laborales para el acceso al trabajo digno, con igualdad y libre de violencia para las mujeres trabajadoras en la región centroamericana (El Salvador, Guatemala y Nicaragua) con énfasis en las trabajadoras de la industria maquiladora.
OE1: Mejorada las capacidades de las titulares de derechos (mujeres trabajadoras de El Salvador, Guatemala y Nicaragua, con énfasis en trabajadoras de la maquila) y titulares de responsabilidades (entidades integrantes de la REDCAM) para la defensa y exigibilidad del cumplimiento de los derechos laborales, del derecho a la salud ocupacional y al disfrute de un medio ambiente seguro, limpio, saludable y sostenible en el trabajo, en los municipios de San Marcos (Dpto. San Salvador), Olocuilta y San Pedro Masahuat (Dpto. La Paz), Ciudad Arce (Dpto. La Libertad) en El Salvador; los municipios de Guatemala, Villanueva, Amatitlán y Chinautla (Dpto. de Guatemala), Palín y San Vicente Pacaya (Dpto. Escuintla) y Jalapa (Departamento de Jalapa) de Guatemala; y los municipios de Managua, Tipitapa y Ciudad Sandino (Dpto. de Managua) y Estelí (Dpto. Estelí) en Nicaragua
OE2: Fortalecida la protección y el ejercicio del derecho a vivir libres de violencia en los ámbitos públicos y privados en cualquier etapa del ciclo vital de las mujeres, con énfasis en mujeres trabajadoras, en los municipios de San Marcos (Dpto. San Salvador), Olocuilta y San Pedro Masahuat (Dpto. La Paz), Ciudad Arce (Dpto. La Libertad) en El Salvador; los municipios de Guatemala, Villanueva, Amatitlán y Chinautla (Dpto. de Guatemala), Palín y San Vicente Pacaya (Dpto. Escuintla) y Jalapa (Departamento de Jalapa) de Guatemala; y los municipios de Managua, Tipitapa y Ciudad Sandino (Dpto. de Managua) y Estelí (Dpto. Estelí) en Nicaragua.
OE3: Contribuir a nivel nacional y regional en El Salvador, Guatemala, Honduras y Nicaragua al reconocimiento, la disponibilidad, el acceso, la aceptabilidad y la calidad de los derechos laborales, a la salud ocupacional y al disfrute de un medio ambiente seguro, limpio, saludable y sostenible en el trabajo y a una vida libre de violencia de género de las mujeres, como parte de los derechos humanos de las mujeres, con énfasis en las trabajadoras de la maquila.
R1.OE1. 920 mujeres trabajadoras de El Salvador, Guatemala y Nicaragua, con énfasis en la industria maquiladora, como titulares del derecho al disfrute del más alto nivel posible de salud física y mental (Art.12 del PIDESC), a la finalización del programa están capacitadas para exigir sus derechos laborales, a la salud ocupacional y al disfrute de un medio ambiente seguro, limpio, saludable y sostenible en el trabajo.
R2.OE1. 2.340 mujeres trabajadoras de El Salvador, Guatemala y Nicaragua, en el ámbito formal o informal, con énfasis en la industria maquiladora, víctimas de vulneraciones en sus derechos laborales y, específicamente a la salud ocupacional, cuentan con asistencia y asesoramiento para acceder a los mecanismos de exigibilidad jurídica de sus derechos.
R1.OE2. Fortalecidas las capacidades de 340 mujeres, con énfasis en trabajadoras de las maquilas, y lideresas de El Salvador, Guatemala y Nicaragua para la apropiación y reconocimiento de su derecho a vivir libres de violencia en los ámbitos públicos y privados en cualquier etapa del ciclo vital de las mujeres.
R2.OE2. 1.690 mujeres adultas, adolescentes y jóvenes, supervivientes de acoso y violencia de género de El Salvador, Guatemala y Nicaragua y lideresas de la REDCAM acceden a servicios de atención psicológica y asesoramiento jurídico – legal para ejercer sus derechos.
R1.OE3. Las organizaciones integrantes de la REDCAM inciden políticamente, en instancias nacionales y regionales para: i) garantizar el respeto y la protección real del derecho a la salud física y mental (Art. 12 del PIDESC) de las mujeres trabajadoras de la industria maquiladora y ii) la ratificación del convenio 190 de la OIT (violencia y acoso en el trabajo) y la denuncia de la violencia contra las mujeres en la región centroamericana, y en particular la violencia laboral.
R2.OE3. Desarrollados 3 instrumentos para la incidencia social a nivel nacional (El Salvador, Guatemala, Honduras y Nicaragua), regional (Centroamérica) e internacional (ámbito europeo) en relación con la promoción de los derechos humanos y laborales de las mujeres trabajadoras de la maquila en Centroamérica; y para reducción de la violencia contra la mujer, y en particular la violencia laboral.
Se estima que 5.326 mujeres de El Salvador, Guatemala y Nicaragua serán beneficiarias directas de este programa. Por países: - 1.162 mujeres de El Salvador - 1.212 mujeres de Guatemala - 2.946 mujeres de Nicaragua. A lo que tenemos que añadir 6 mujeres de Honduras, representantes de la Colectiva de Mujeres Hondureñas (CODEMUH), organización miembro de la REDCAM que participarán en los encuentros regionales del año 1 y 3 para elaborar el plan de estratégico y el plan de incidencia política de la REDCAM y en el encuentro regional del año 2 para evaluar y actualizar la Agenda de los Derechos Laborales de las trabajadoras de las maquilas de Centroamérica. Por otro lado se estima que al menos 113.000 personas de El Salvador, Guatemala y Nicaragua serán beneficiarias indirectas de este programa. Por países: - 75.000 de El Salvador - 25.000 de Guatemala - 10.000 de Nicaragua A los que hay que añadir 3.000 personas sin determinar el país que accederán a la información generada por el Observatorio de Violencia Laboral contra las mujeres. Entre las beneficiarias indirectas tan solo se ha contabilizado los receptores de la campaña “Empleo sí, pero con dignidad” y de la información del Observatorio. Sin embargo, se estima que las y los beneficiarios indirectos de los impactos del Programa serán más amplios.
A1.R1.OE1. Formación en cada país (El Salvador, Guatemala y Nicaragua) orientada a la capacitación de las mujeres trabajadoras de la maquila en la apropiación y reconocimiento de sus derechos humanos y laborales y medioambientales desde una perspectiva feminista.
A1.R2.OE1. Brindada asistencia jurídico-legal a trabajadoras de El Salvador, Guatemala y Nicaragua víctimas de vulneraciones de sus derechos humanos y laborales en el trabajo.
A1.R1.OE2. Formación en cada país (El Salvador, Guatemala y Nicaragua) orientada a la capacitación de las mujeres, con énfasis en trabajadoras de la maquila, en la apropiación y reconocimiento de su derecho a vivir libres de cualquier forma de violencia a lo largo del ciclo de vida.
A1.R2.OE2. Asistencia jurídico legal y psicológica a mujeres, con énfasis en trabajadoras de la maquila, de El Salvador, Guatemala y Nicaragua supervivientes de acoso y violencia de género.
A1.R1.OE3. Elaboración y seguimiento de la planificación estratégica y operativa anual de la REDCAM y un plan de incidencia política.
A2.R1.OE3. Evaluación y actualización de la Agenda de los Derechos Laborales de Mujeres Trabajadoras de la industria maquiladora en Centroamérica.
A3.R1.OE3. Realización de acciones de incidencia política con titulares de obligaciones y responsabilidades (empresarios) a nivel nacional en El Salvador, Guatemala y Nicaragua con actores clave nacionales para i) garantizar el respeto y la protección real del derecho a la salud física y mental (Art. 12 del PIDESC) de las mujeres trabajadoras de la industria maquiladora; y ii) la ratificación del convenio 190 de la OIT (violencia y acoso en el trabajo).
A1.R2.OE3. Fortalecer el Observatorio Centroamericano de violencia laboral como espacio de monitoreo y análisis sobre la situación laboral de las mujeres de la región centroamericana, con énfasis en la violencia laboral que ocurre en las zonas francas de Guatemala, El Salvador, Honduras y Nicaragua.
A2.R2.OE3. Actualizada e implementada la campaña “Empleo sí, pero con dignidad” a nivel regional y nacional (El Salvador, Guatemala y Nicaragua) para la promoción de los derechos humanos y laborales de las mujeres trabajadoras de la maquila en Centroamérica.
A3.R2.OE3. Campaña de sensibilización para la promoción de los derechos humanos y laborales de las mujeres trabajadoras de Centroamérica, con énfasis en trabajadoras de la maquila, y para la reducción de la violencia contra las mujeres, en particular en el trabajo, dirigida a población trabajadora y en general de la Comunitat Valenciana.
€851,747.83
€679,609.59
ISCOD
REDCAM
MSM El Salvador
AMES Guatemala
ORMUSA El Salvador
AMUCV Guatemala
MEC Nicaragua
Diritti delle donne
ISCOS NAZIONALE
Iscos Emilia Romagna
Missioni: El Salvador 05-09 giugno, ISCOS ER + FEMCA ER Preparare giro rappr. REDCAM in Italia 21 o 22 ottobre.
6
EIDHR / OSC Unione Europea
Derechos Humanos Ambientales YA!
Perù (Repubblica del Perù), PE
EIDHR/2020/420-473
EEW
01/02/2021
31/12/2023
concluso
Andrea Cortesi
Enrico Garbellini
Gianni Alioti
Partner
Diritti Difensori Ambientali: governance ambientale, sviluppo territoriale diversificata e sostenibile nel corridoio minerario del sud andino
Generale: popolazioni autoctone delle province alto andino di Cotabambas e Grau (in Apurimac) e Chumbivilcas e Espinar (a Cusco), in pieno esercizio dei loro diritti umani ambientale e accompagnando i loro difensori, costruiscono un ambiente sano, equo e inclusivo, facendo fronte agli effetti del cambiamento climatico, nella cornice del sviluppo territoriale sostenibile.
Beneficiari diretti: 80 funzionari e autorità di 2 regioni 350 difensori attivisti dei diritti umani ambientali di cui almeno 50% donne 1 osservatio di monitoraggio sull’uso del canone miniere e regalias 4 federazioni campesinas e 4 rondas campesinas 4 organizzazioni di donne 4 organizzazioni di giovani 100 donne e uomini che svolgono ruoli di leadership nelle loro comunità Beneficiari finali 71.583 persone di cui 50,20% donne
Miglioramento delle capacità dei difensori dei diritti umani ambientali DDHA comunità campesinas, e società civile per promuovere pratiche di negoziazione, dialogo e pianificazione nella gestione delle risorse naturali, in coordinamento con I governi locali municipali e regionali Migliorare le capacità dei DDHA di visibilizzare situazione di conflitto e danni ambientali o violazioni ai loro diritti ambientali, sociali e culturali usanto ITC, rafforzare reti di protezione e di moltiplicazione delle informazioni attraverso la alleanza con istituzioni pubbliche, società civile e mezzi di comunicazione Rafformaza l’attività di reti e alleanze locali e internazionali con la partecipazione di centri di formazione e ricercar, rappresentanti dei governi locali, della OSC, per migliorare il Sistema di gestione delle risorse naturali e ambientali in un contest di crescenti cambiamenti dovuti anche ai cambiamenti climatici
€407,895.00
€382,000.00
€2,986.10
€47,037.20
$2,000.00
2000 euro missione Florinda + quota parte vitto e alloggio
Centro de Estudios Regionales Andinos “Bartolomé de Las Casas” (CBC)
WW-GVC
Union Iberoamericana de Municipalistas (UIM)
ISCOS NAZIONALE
Iscos Emilia Romagna
9/30/2023
1/31/2024
Prossima missione: Novembre?
7
ILO
Engaging Pakistani Diaspora in Italy to Promote Decent Work in Pakistan
Pakistan (Repubblica Islamica del Pakistan), PK
PK/16/04/ITA
ABB
01/11/2020
15/12/2022
progetti terminati ma non conclusi
Vincenzo Russo
Paolo Pozzo
Marta Valota
Andrea Cortesi
Garantire tutele del lavoro e accesso ai diritti sociali ai cittadini di origine pachistana residenti in Italia.
- Garantire tutele del lavoro e accesso ai diritti sociali ai cittadini di origine pachistana residenti in Italia - Migliorare gli strumenti per l’invio delle rimesse e promuovere gli investimenti nel paese di origine da parte delle comunità della diaspora pachistana in Italia - Rafforzare il dialogo e la cooperazione tra la Cisl e la principale confederazione sindacale pachistana - Pakistan Workers Federation
- 150.000 cittadini Pakistani residenti in Italia - Confederazione sindacale pakistana – Pakistan Workers Federation
- Mappatura delle principali comunità della diaspora Pakistana in Italia - Produzione di materiale informativo e formativo in italiano, inglese e urdu sui diritti sociali e del lavoro - Attività di formazione e informazione sui diritti del lavoro e l'accesso ai servizi sociali per i cittadini pakistani in Italia - Realizzazione di una campagna multimediale sui diritti del lavoro e sociali per i cittadini pakistani in Italia - Mappatura degli imprenditori pakistani in Italia, identificazione delle potenzialità di investimento nel paese di origine, individuazione di strumenti per migliorare l’invio delle rimesse e l’avviamento di attività economiche nel paese di origine. - Realizzazione di un training residenziale e di una study visit in Italia rivolto alla leadership della confederazione pakistana.
Mappatura comunità diaspora pakistana in Italia, produzione materiale informativo, realizzazione campagna multimediale Consulenti pachistani ed italiani
€280,000.00
€280,000.00
€0.00
ISCOS NAZIONALE
CISL
ANOLF
Ambasciata Pakistan in Italia
8.8
8.3
16021 Principi e diritti fondamentali sul lavoro
4 coordinatori locali
ISCOS NAZIONALE
Iscos Piemonte
Iscos Lombardia
Iscos Emilia Romagna
Fare second narrative report.
Proroga fino a novembre, con ulteriore proroga a fine a maggio 2022. Viaggio pakistani in Italia. Viatico per riavere il riconoscimento? 20.000 euro x sede ISCOS in Pakistan. ILO Italia: apporto 10.000 euro in più per costi pubblicazione guida x pakistani in Italia. Ad oggi abbiamo ricevuto 125.750 euro (dei 280.000 budget approvato) e rendicontato 95.019,72 pari al 75,56% dell'incassato. Altro programma?
8
Small Grant OIS / UE / SOLIDAR (16.05.2021)
Trattato UE Paesi Andini
Perù (Repubblica del Perù), PE
Ecuador (Repubblica dell’Ecuador), EC
Colombia (Repubblica di Colombia), CO
concluso
Enrico Garbellini
Gianni Alioti
Economic and Social Rights Lot 1 – Multi-countries/sub-regional Lot 2 – In-country
€10,625.00
EQUIDAD
ISCOD
ISCOS NAZIONALE
Perù con ISCOD, presentata da EQUIDAD Perù. Fare riunione con Iuliano. Piano lavoro: 1) Elaboración informes nacionales (30 sept.). 2) Informes diagramados en formato digital y resumidos en un video que sintetice sus principales hallazgos (octubre). 3) Webinar presentación informes (última semana oct. o primera nov.).
9
Small Grant OIS / UE / SOLIDAR (16.05.2021)
Donne e pesca, agricoltura (mostra fotografica)
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
MAG
progetti terminati ma non conclusi
Wanda Dimitri
Economic and Social Rights Lot 1 – Multi-countries/sub-regional Lot 2 – In-country
€13,600.00
ARCS
CNTS
ISCOS NAZIONALE
video relativi al progetto Elle pour Nous: https://we.tl/t-kCC5IUarQO
10
Enti Territoriali / AICS
RigenerAzione: sviluppo territoriale e riqualificazione ambientale in Bassa Casamance
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
AID 012314/01/2
MAH
01/06/2021
30/05/2024
in corso
Elena Chiamberlando
Partner
Buone pratiche e innovazione in materia di ambiente e gestione partecipata e inclusiva, misure di orientamento professionale, sostegno all’occupazione e formazione professionale
Obiettivo Generale: Sostenere gli Enti territoriali senegalesi nella definizione e realizzazione di politiche, piani e servizi locali relativi alla gestione sostenibile del territorio in un’ottica di decentramento. Obiettivo Specifico 1: Promuovere la rigenerazione dei Municipi di Ziguinchor e Kafountine valorizzando le buone pratiche e l’innovazione in materia di ambiente e gestione partecipata e inclusiva. Obiettivo Specifico 2 Sostenere i Comuni di Ziguinchor e Kafountine nella definizione ed elaborazione di misure di orientamento all’impiego e sostegno all’occupazione rivolti in particolare a gruppi vulnerabili dal punto di vista socio economico.
Risultato 1 La governance territoriale delle località target è rinforzata in un’ottica di partecipazione, inclusione e innovazione Risultato 2 Spazi e infrastrutture di interesse pubblico (storico, ambientale, sociale, economico) sono recuperati e resi fruibili alla cittadinanza delle località target Risultato 3: L'accesso al lavoro, in particolare per giovani, donne, migranti di ritorno e persone con disabilità, è favorito nelle località target
Risultato 1: Diretti: 5.805 Individui Risultato 2: Diretti: 2.642 Individui Risultato 3: Diretti: 4.374 Individui
A1.1 Creazione e riabilitazione di infrastrutture nelle aree agricole di Sédhiou e Kolda. A1.2 Equipaggiamento di impianti produttivi nelle aree agricole di Sédhiou e Kolda e nelle aree peschiere di Ziguinchor. A1.3 Costruzione, riabilitazione, adeguamento infrastrutturale delle aree portuali-pescherecce di Ziguinchor e Elinkine. A1.4 Formazione dei/delle beneficiari/e su gestione e manutenzione degli impianti e delle tecnologie utilizzate e sulla sicurezza sul lavoro. A2.1 Formazione in tecniche e pratiche agro-ecologiche per produttori e produttrici locali. A2.2 Sviluppo di produzioni agroecologiche. A 2.3 Formazione in tecniche per la trasformazione e conservazione dei prodotti agroalimentari. A2.4 Promozione e valorizzazione dell’approccio agroecologico attraverso la costruzione di una rete internazionale di attori sociali. A3.1 Mappatura del patrimonio naturale, indagine sui fattori di minaccia degli ecosistemi e piani di gestione delle risorse naturali. A3.2 Interventi di ripristino e protezione di ecosistemi naturali legati alle filiere produttive e alla conservazione della biodiversità. A3.3 Rafforzamento dei dispositivi di concertazione comunitaria e scambio di esperienze su utilizzo, protezione e ripristino delle risorse naturali da parte dei diversi attori locali. A3.4 Campagna di informazione e sensibilizzazione per le comunità locali coinvolte.
€1,671,315.12
€1,293,491.12
€46,160.00
€424,096.34
€119,801.12
Comune di Bitonto
Comune di Ziguinchor
Comune di Kafountine
Comune di Bari
Regione Puglia
Provincia di Latina
Latina Formazione e Lavoro S.r.l.
Consorzio Area Marina Protetta Porto Cesareo
COSPE
Ambiente e crisi climatica
16
16.b
8.3
8.5
8.6
8
10
10.2
43030 Sviluppo e gestione urbana
41010 Politica ambientale e gestione amministrativa
41040 Conservazione del sito
15150 Partecipazione democratica e società civile
15180 Porre fine alla violenza contro donne e ragazze
16020 Creazione di occupazione
ISCOS NAZIONALE
Iscos Puglia
Iscos Lazio
11/30/2024
1 report all'80% della 1^ tranche
Aperture conti loco e Italia. Fatta la delibera da Bitonto. Lancio con AICS Dakar a dicembre? Da fare riunione con tutti i soci italiani. POA primo anno all'AICS. Bitonto rivede bozza accordo operativo. Quota x ISCOS su comunicazione, amministrativo e referente progetto (Italia) + amministrativo, mobilitatori sociali, esperto (Senegal). Fidejussione da attivare. Prima tranche ricevuta da Bitonto, ma non ancora suddivisa tra i partner. Attivare contabilità in ISCOS (budget ISCOS, suddiviso fra loco e Italia, apporti). Accreditamento x Forum Mondiale dell'Acqua (marzo 2022). Cooperazione Francese accordi con Ziguinchor su Water Sanitation. https://drive.google.com/file/d/1pMANvy_q2T9-LUdDKHDcyqIsYe5_NbkC/view?usp=sharing
11
PAPBio C1 - Mangroves / UE - UICN
AIGPE Mangrovie Approccio integrato alla pesca e alla gestione ambientale in Bassa Casamance
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
MAF
01/05/2021
16/03/2024
in corso
Elena Chiamberlando
Capofila
Ripristino mangrovie
OG: contribuer à améliorer la gestion des ressaurces marines au niveau régional et renforcer ainsi la résilience des écosystèmes marins et cotiers aux perturbations OS: renforcer la résilience sociale et environnementale des systèmes cotiers en basse Casamance
ER1: Les mécanismes de coordination et de participation à la gestion intégrée des zones cotières sont améliorés au niveau subrégional et zonal ER2: Les acteurs de la filière peche sont formés et équipés pour une meilleure préservation de la ressource halieutique et sa gestion rationnelle et durable ER3: la sauvegarde des écosysèmes et de la biodiversité est renforcée
A1: amélioration des mécanismes de coordination et de participation à la gestion intégrée des zones cotières ai niveau régional et zonal A2: formation et équipement des acteurs de la filière peche pour une meilleure préservation de la ressouce halieutique et sa gestion rationnelle et durable (niveau communautaire) A3: Renforcement de la sauvegarde des écosysèmes et de la biodiversité (niveau environnemental)
€72,455.00
ISCOS NAZIONALE
AGADA
Ambiente e crisi climatica
ISCOS NAZIONALE
2/15/2024
Contratto di 3 mesi di Wanda a partire dal 01.12.2021. Manca l'accordo con AGADA. Rinnovare assicurazione Wanda dal 10.12.2021 x 3 mesi. Uscita secondo bando? Primo invio di 6.000 euro (17.11.2021). https://www.subventions-mangroves.org/
12
OSC / AICS
PIN Inclusione economica giovani disabili AIFO capofila AIFO
Mozambico (Repubblica del Mozambico)MZ
AID 1460/AIFO/MOZ
LLU
01/12/2018
05/02/2021
concluso
Enrico Garbellini
Sostegno ai processi di inclusione sociale e economica di ragazzi, ragazze e donne con disabilità con il rafforzamento delle competenze degli attori chiave e la realizzazione di azioni innovative
· Formazione gruppi multi-stakeholder · Adattamenti infrastrutturali e tecnologici · Orientamento al lavoro
€177,499.00
€177,499.00
€0.00
AIFO
TDH
IFPELAC
FAMOD
4.5
8.5
10.2
15160 Diritti umani
11330 Formazione professionale
1 coordinatore espatriato e 1 locale
ISCOS NAZIONALE
Si sta ultimando la chiusura amministrativa. Si sta sostenendo la sede in Mozambico fino al 31.12.2021 allo scopo di rilanciare la presenza: a) Ripresa rapporti diretti con Sindacati; b) Monitoraggio uscita nuovi bandi
13
AICES / ILO / Labour Migration
Strengthening trade union capacities to protect migrant workers’ rights and to improve labour migration’s governance through social dialogue.
Mauritania (Repubblica Islamica della Mauritania), MR
Marocco (Regno del Marocco), MA
Niger (Repubblica del Niger), NE
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
Tunisia (Repubblica Tunisina), TN
15/05/2021
14/05/2023
concluso
Vincenzo Russo
Gianni Alioti
Andrea Cortesi
Enrico Garbellini
Lavoratori migranti, Dialogo sociale
€2,000,000.00
€0.00
ITUC AFRICA
CGIL
CISL
UIL
Ministero del Lavoro
ISCOS NAZIONALE
Actrav ha impostato il progetto con una gestione centralizzata. Minimo coinvoglimento da parte nostra previsto, forse partecipazione a qualche conferenza o studio.
14
FVG
Rafforzamento delle organizzazioni della società civile della zona sud del Bacino del Cerrón Grande (Sito Ramsar – El Salvador) nelle loro attività di incidenza e promozione di pratiche di adattamento e mitigazione al cambiamento climatico con particolare enfasi nella gestione sostenibile delle risorse idriche
El Salvador (Repubblica di El Salvador), SV
BW
01/12/2021
30/11/2023
concluso
Enrico Garbellini
Partner
Persone (eliminare fame e povertà in tutte le forme e garantire dignità e uguaglianza); Pianeta (proteggere le risorse naturali e il clima del pianeta per le generazioni future); Prosperità (garantire vite prospere in armonia con la natura); Crescita inclusiva e sostenibile per lo sviluppo umano
Obiettivo generale: Miglioramento delle condizioni ambientali della macroregione del Bacino del Cerrón Grande e della sua gestione sostenibile e partecipativa Obiettivo specifico: Potenziamento delle capacità di incidenza delle organizzazioni della società civile della zona sud del Bacino del Cerrón Grande nel promuovere e supportare iniziative che contribuiscano ad una corretta gestione dell’ambiente, con particolare riferimento all’utilizzazione sostenibile delle risorse idriche
Risultato 1: Rafforzate le capacità di dialogo e incidenza politica del CIHCG e delle OSC del Municipio di Suchitoto (AGUASUCHI, CRC e PROGRESO) sui temi legati all’ambiente; Risultato 2: Migliorate le capacità di gestione delle OSC AGUASUCHI, CRC e PROGRESO nei servizi di assistenza ai 32 sistemi comunitari presenti nel Municipio di Suchitoto, trasformando il territorio in modello di riferimento nazionale nella gestione dell’acqua come diritto umano e bene pubblico sostenibile; Risultato 3: Potenziate le OSC AGUASUCHI, CRC e PROGRESO mediante attività di formazione e coinvolgimento nei piani nazionali ROLA e CECoP.
Diretti: 3.781 persone, di cui:
• 52 rappresentanti Comités Locali Ramsar: 28 appartenenti al CIHCG e 24 agli altri Comites (22 donne, 28 uomini)
• 52 rappresentanti ADESCO, Comitès Jóvenes Ambientalistas y Mujeres Ambientalistas e sistemi comunitari (24 donne, 28 uomini)
• 352 rappresentanti AGUASUCHI, CRC e PROGRESO, CIHCG e Rete Municipale di Protezione dell’Ambiente
• 41 operatori tecnici
• 192 rappresentanti 32 sistemi comunitari del Municipio Suchitoto
• 2.350 abitanti Municipio Suchitoto (cantoni Platanares,Hacienda,Zapote e Colima)
• 205 funzionari Juntas de Agua
• 239 rappresentanti Juntas de Agua, AGUASUCHI,CRC,PROGRESO e Comitès Mujeres Ambientalistas (150 uomini, 89 donne)
• 298 promotori PROGRESO, CRC, AGUASUCHI e altre OSC membre del CIHCG (130 donne, 168 uomini)
Indiretti: 163.600 persone
A 1: Rafforzamento del Comitato Locale Ramsar come spazio di concertazione macroregionale del Bacino Cerrón Grande dove le OSC interagiscono con le istituzioni pubbliche A 2: Costituzione della Rete Municipale di Protezione dell’Ambiente di Suchitoto come spazio di concertazione cittadino che coinvolge OSC e istituzioni locali A 3: Elaborazione di un Piano di Sensibilizzazione sulla Ley de Agua a livello cittadino Municipio di Suchitoto) da riprodursi come buona pratica anche a livello macroregionale (Bacino Cerrón Grande) A 4: Analisi, mappatura e sistematizzazione di modelli di gestione dei sistemi comunitari gestiti da AGUASUCHI, CRC e PROGRESO A 5: Analisi dei 32 sistemi comunitari d’acqua per verificarne capacità di ricarica idrica e la qualità dal punto di vista fisico-chimico e batteriologico A 6: Miglioramento dello stato infrastrutturale dei sistemi comunitari gestiti da AGUASUCHI, CRC e PROGRESO A 7: Scambio di esperienze e formazione per la gestione dei sistemi comunitari tra questi ed il personale tecnico del Consorzio per l’Acquedotto del Friuli Centrale – CAFC A 8: Campagne di protezione e pulizia dei bacini e campagne di sensibilizzazione in tema di incendi, uso corretto delle risorse idriche e del suolo A 9: Riforestazione di aree strategiche e realizzazione di opere per la raccolta d’acqua in grado di rigenerare le falde acquifere A 10: Formazione del personale delle Juntas de Agua dei sistemi comunitari gestiti da AGUASUCHI, CRC e PROGRESO sotto l’aspetto tecnico A 11: Formazione del personale delle Juntas de Agua dei sistemi comunitari d’acqua gestiti da AGUASUCHI, CRC e PROGRESO sotto l’aspetto organizzativo-amministrativo A 12: Implementazione dei piani ROLA e CECoP in coordinazione con il MARN nella zona meridionale del Cerrón Grande A 13: Divulgazione e sensibilizzazione nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia
€149,610.00
€89,660.00
€41,550.00
€110,990.00
€7,500.00
ISCOS NAZIONALE
PROGRESO
Aguasuchi
CRC
FEMCA
CAFC
6.b
13
41010 Politica ambientale e gestione amministrativa
14010 Politiche per il settore acqua e gestione amministrativa
14015 Protezione delle risorse idriche
ISCOS NAZIONALE
2/28/2024
15
ERASMUS+ / UE
Towards the Definition of a Lifelong Learning Contract Model , LILAC
Spagna (Regno di Spagna), ES
Italia (Repubblica Italiana), IT
Slovenia (Repubblica di Slovenia), SI
Olanda
rifiutato
Enrico Garbellini
Gianni Alioti
Scambio / formazione sui modelli di contratto per l'apprendimento permanente
€300,000.00
Fundaciòn para la Innovaciòn y la Tecnologìa (FUITEC)
DRPDNM
ILA
APDI / UGT
ISCOS NAZIONALE
In attesa di risposta (ripresentato e rivisto quello del 2020)
16
OSC AICS
PROSPERA CASAMANCE - PROposte Sostenibili per la PEsca, la Rigenerazione e l'Agricoltura in Casamance
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
rifiutato
Enrico Garbellini
Federica Noviello
Elena Chiamberlando
Rafforzamento delle filiere ittiche e agricole con approccio sostenibile per adattamento ai cambiamenti climatici
€3,811,557.21
ISCOS NAZIONALE
COSPE
ACRA
AGADA
FACE
CNCR
ISCOS NAZIONALE
Cartella condivisa https://drive.google.com/drive/folders/16V1pCJmHoGx2ib1aFUmEHqxobPq5sCdr?usp=sharingv.it seconda cartella https://drive.google.com/drive/folders/1akrMgkBgexPsxjKdeCeoiQgMAym12C5q?usp=sharing
17
OSC AICS
Lempa Vivo – Gestiòn Sostenible y Participativa de los Ecosistemas en Humedales sitios Ramsar
El Salvador (Repubblica di El Salvador), SV
AID 012590/02/8
BX
01/09/2022
31/08/2025
in corso
Enrico Garbellini
Capofila
Governance ambientale, produzione ecosostenibile, sensibilizzazione e formazione sui temi ambientali
Obiettivo generale: Contribuire a migliorare gli ecosistemi del Corridoio Idrico del Fiume Lempa e con ciò i livelli di adattamento ai cambiamenti climatici in El Salvador. Obiettivo specifico: Migliorare i servizi ecosistemici e le capacità delle istituzioni e della società civile per una gestione partecipativa e sostenibile delle zone umide Ramsar: Complesso di Guija, Bacini del Cerròn Grande, 15 Settembre e 5 Novembre.
Risultato 1: La popolazione potrà contare su sistemi resilienti al cambiamento climatico come pratiche per la protezione e la restaurazione del paesaggio (miglioramento dei servizi ecosistemici) Risultato 2: La popolazione migliora la sua partecipazione nei differenti territori attraverso il rafforzamento degli spazi di concertazione volti a promuovere programmi e progetti di gestione ambientale (rafforzamento della governance ambientale) Risultato 3: Il MARN rafforza la propria funzione istituzionale nell’applicazione del quadro normativo vigente in materia ambientale con la partecipazione di altre istituzioni e della società civile.
Risultato 1: Diretti: 3.040 persone (1.456 donne e 1.584 uomini) Risultato 2: Diretti: 4.020 persone (2.135 donne e 1.885 uomini) Risultato 3: Diretti: 1.580 persone (598 donne e 982 uomini)
Attività 1.1: Opere di protezione del suolo e dei micro bacini idrici Attività 1.2: Gestione e Controllo degli Incendi Attività 1.3: Promozione della diversificazione agroecologica in unità di produzione familiare (UPF) Attività 2.1: Rafforzamento delle strutture organizzative e partecipative delle quattro zone umide nella loro attività di incidenza ambientale. Attività 2.2: Dinamizzazione della Rete di Osservatori Locali Ambientali (ROLA) nei 4 territori d’intervento che include misure di sicurezza, prevenzione e contrasto al COVID-19 Attività 2.3: Implementazione del Programma di Comunicazione, Educazione, Coscientizzazione e Partecipazione del Pubblico (CECoP) con i giovani Attività 3.1: Aggiornamento / definizione degli strumenti di gestione ambientale e alimentazione delle banche dati Attività 3.2: Fornitura di attrezzature e apparecchiature al MARN Attività 3.3: Perfezionamento della normativa nazionale in materia ambientale e corsi di formazione a tecnici e funzionari del MARN
€1,893,948.36
€1,799,250.95
€94,697.42
€123,903.16
$63,000.00
Project manager + missioni 39.000 Amministrativo 24.000
ISCOS NAZIONALE
MARN
FUNDESYRAM
UES
ANDA
Università Bicocca Milano
Ambiente e crisi climatica
2
2.4
6
6.6
13
13.2
13.3
15
15.1
15.3
41010 Politica ambientale e gestione amministrativa
41030 biodiversità
31161 Produzioni agricole alimentari
Iscos Emilia Romagna
ISCOS FRIULI VENEZIA GIULIA
Iscos Lombardia
1/31/2024
2/28/2026
Aspettiamo a spendere il 70% della prima tranche
https://drive.google.com/drive/u/1/folders/1zoFEiHgYE4UxsEAvhrEzmtptz3KsyZ1M Report missione: Enrico pronta, manca UNIBIM Missioni future: Settembre (ISCOS Nazionale + UNIBIM). Novembre (2 Esperti in Comunicaz.) Cofinanziamento ISCOS 94.697,42 € da trovare (FIAES, Global EbA Fund, Tinker F.) Fissare una riunione interna dopo formazione procedure AICS
18
Raccolta fondi
Sostegno ai gruppi vulnerabili di Huancayo e Huaycan 2
Perù (Repubblica del Perù), PE
EER
01/01/2014
31/12/2022
in corso
Partner
Sostegno alla cura integrale della persona, con particolare attenzione agli aspetti sanitari di bambini ed adolescenti, a Huaycan (baraccopoli alla periferia di Lima) e Huancayo. Il ”Centro Maurizio Polverari“ sorge in una zona centrale del quartiere ed offre un ampio ventaglio di servizi educativi e sanitari. Il Centro è composto da due edifici all’interno di una superficie di oltre 3.000 mq. Un edificio disposto su 4 piani dispone di 8 grandi aule e di una sala polivalente per complessivi ottocento metri quadrati. Il secondo edificio ospita Il Centro Sanitario “Buena Salud” e una mensa. I numeri del Centro: Accademia pre-universitaria: 600 iscritti - 20 professori Doposcuola bambini 6/11 anni: 400 iscritti - 10 educatori Doposcuola bambini 11/15 anni: 150 iscritti - 7 educatori Centro sanitario “Buena Salud”: oltre 1000 pazienti, 5 terapisti, un medico, ambulatorio dentistico, farmacia, fisioterapia e numerose altre terapie offerte. Mensa: 400 pasti al giorno.
2022: Popolazione di Ocopilla di Huancayo, soprattutto famiglie, bambini e ragazzi.
2022: Gli assi su cui si basa l’azione sono due: Assistenza sanitaria - Supporto all’istruzione
1) Assistenza sanitaria
Il Centro per la salute “Buena Salud” offre molti servizi fra cui: attività di sensibilizzazione, prevenzione e cura di numerose patologie. Medicina generale, odontoiatria, fisioterapia, colonterapia, terapie erboristiche, assistenza domiciliare.
2) Supporto all’istruzione
Fra le attività svolte all’interno del Centro “Maurizio Polverari” di Huancayo Perù, spicca per la sua dinamicità e per il forte impatto sociale, l’Accademia pre-universitaria. Ogni anno circa 600 ragazzi provenienti dalle famiglie più povere del quartiere, vengono preparati per superare l’esame di ammissione all’Università. I corsi sono tenuti da 20 professori universitari convenzionati.
· Assistenza sanitaria · Sostegno Alimentare · Supporto all’istruzione
€155,000.00
€155,000.00
Inclusione sociale e disabilità
2
3
4
110 Educazione
122 Salute di base
2 coordinatori locali e 20 tecnici locali
ISCOS NAZIONALE
budget preventivo progetto 2022:
attività educativa 5.000 EUR
assistenza sanitaria 5.000 EUR
Totale euro 10.000
COORDINATE BANCARIE
Beneficiario: Margottini Oddi Gaspare Lima
Indirizzo C.E. 108260
Banca del Beneficiario: Scotiabank Perù S.A.A.
Indirizzo Banca: Esquinia Dionisio Derteano, Miguel SE Minario – San Isidro
Codice Swift/B.i.c.: BSUDPEPLXXX 10000 euro inviati a maggio 2022
19
Raccolta fondi
Aiuto alla popolazione di Aleppo
Siria (Repubblica Araba di Siria), SY
PG
01/12/2015
31/12/2022
in corso
Partner
Interventi di fornitura di beni di prima necessità e assistenza sanitaria
· Assistenza sanitaria Beni di prima necessità
€32,000.00
€32,000.00
1
2
3
122 Salute di base
20
OIM/Senegal
OIM/Senegal
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
rifiutato
Elena Chiamberlando
Wanda Dimitri
United Purpose
ISCOS NAZIONALE
https://drive.google.com/drive/u/1/folders/1qorIGPh77Ly5Gzc14uo-8TDhJHBaioDO
21
AICS ECG
Azione di classe: scuola e mondo del lavoro uniti verso l’Agenda 2030
Italia (Repubblica Italiana), IT
rifiutato
Vincenzo Russo
Elena Chiamberlando
OG: Contribuire allo sviluppo e al rafforzamento di una concezione di “cittadinanza”, intesa come appartenenza alla comunità globale, concorrendo in modo pragmatico al cambiamento individuale e collettivo per la creazione di un mondo più sostenibile e giusto OS: Rafforzare l’impegno congiunto degli agenti del mondo della scuola e del lavoro per l’implementazione degli OSS dell’Agenda 2030, oltre a sensibilizzare sui temi della solidarietà internazionale, contando sulla rete ISCOS in 12 Regioni italiane.
R1. Docenti e studenti migliorano i loro metodi/modalità/metodologie di apprendimento per incrementare i loro livelli di conoscenza e competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile R2. Gli attori del mondo del lavoro migliorano i loro metodi/modalità/metodologie di apprendimento per incrementare i loro livelli di conoscenza e competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile R3. Gli attori del mondo della scuola e del mondo del lavoro aumentano le capacità, la padronanza e gli strumenti per promuovere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile tra la cittadinanza
Attività Risultato 1: A1.1 Elaborazione “Guida all’ECG per il docente” A1.2 Elaborazione corsi per docenti A1.3 Individuazione e Formazione docenti A1.4 Laboratori per studenti Attività Risultato 2: A2.1 Mappatura e analisi territoriale delle aziende responsabili A2.2 Elaborazione di approfondimenti informativi per gli attori del mondo del lavoro A2.3 Individuazione e Formazione di dirigenti, operatori e quadri sindacali 2.4 Strutturazione e Realizzazione corsi attivisti Attività risultato 3: A3.1 Creazione e gestione Sito internet e pagine social A3.2 Eventi di sensibilizzazione aperti alla cittadinanza
€767,511.00
€690,759.00
€76,752.00
€50,211.00
ISCOS NAZIONALE
Iscos Marche
Iscos Emilia Romagna
Iscos Piemonte
Iscos Lombardia
Iscos Toscana
ISCOS Lazio
Iscos Lazio
Iscos Puglia
4.7
12.6
99820
Presentato il 1 Marzo 2022
22
DELPAZ
ACT IT – Action for Inclusiveness in Tete: promotion of inclusiveness and conflict-mitigation strategies towards fostering livelihoods and income-generating activities for rural communities in the districts of Doa, Moatize and Tsangano.
Mozambico (Repubblica del Mozambico)MZ
rifiutato
Enrico Garbellini
Obiettivo generale: contribuire al consolidamento della pace a livello subnazionale in Mozambico. Obiettivo specifico: migliorare i mezzi di sussistenza delle comunità rurali nei distretti colpiti dal conflitto, con particolare attenzione alle donne e ai gruppi svantaggiati
Output 2.1 Incremento degli investimenti pubblici e della fornitura di servizi nei distretti e nei comuni rurali selezionati. Output 2.2 Aumento dell'adozione di tecnologie e pratiche agricole intelligenti per il clima e per l'aumento della produttività da parte delle comunità colpite dal conflitto. Output 2.3 Maggiore integrazione del mercato e delle attività economiche extra-agricole delle comunità colpite dal conflitto.
23.000 piccoli agricoltori (51% donne e 25% giovani) 24 MSME (43% donne e 43% giovani); 450 borse di studio (50% donne e 80% giovani). 80 SDAEs e altri funzionari pubblici (20% donne e 20% giovani) 21.600 beneficiari diretti delle infrastrutture (51% donne e 25% giovani)
Att. 2.1.1 Costruzione, riabilitazione, estensione, equipaggiamento di infrastrutture pubbliche locali su piccola scala (selezionate dalla pianificazione partecipativa - SO1 con esplicito impatto di genere e sociale) Att. 2.1.3 Capacity building per migliorare la fornitura di servizi da parte di attori pubblici, privati e della società civile a livello di comunità, con particolare attenzione al genere e all'impatto sociale Att. 2.1.4 Capacity building a livello locale per valutare il potenziale economico locale sensibile al genere e all'ambiente Att. 2.1.5 Sostenere l'empowerment e l'inclusione sociale delle donne a livello distrettuale e comunitario con attività ad hoc Att. 2.2.1 Identificazione e assistenza alle istituzioni locali per diventare "Incubadoras Verdes" con competenze specializzate sulla pratica agricola sostenibile e climaticamente intelligente e sull'approccio alla catena del valore sensibile al genere, per la formazione degli attori locali (pubblici e privati) Att. 2.2.2 A livello comunitario, miglioramento della produzione e della produttività, della gestione delle risorse naturali e della sicurezza alimentare, attraverso pratiche di agricoltura intelligente, promuovendo la creazione di "Pontos Verdes Att. 2.2.3 Stimolazione di un ambiente favorevole e di un modello pratico per sviluppare servizi commerciali sostenibili sensibili al clima e al genere, attraverso una rete di fornitori di servizi pubblici e privati Att. 2.2.4 Riabilitazione, estensione, equipaggiamento di infrastrutture secondarie di supporto sociale ed economico a livello comunitario con esplicito impatto sociale e di genere Att. 2.3.1 Attraverso l'Incubadora Verde e il Ponto Verde, fornitura di formazione e assistenza tecnica al SDAE e ai fornitori di servizi per migliorare la qualità e la quantità della fornitura di servizi non agricoli sensibili al genere Att. 2.3.2 Promozione di partenariati commerciali inclusivi tra gli attori della catena del valore e sostegno alle comunità beneficiarie per essere parte attiva nella catena del valore locale, con accesso ai servizi e ai mercati, sulla base dei risultati della valutazione della catena del valore sensibile al genere Att. 2.3.3 Sostegno alla creazione di micro e piccole imprese locali extra-agricole ad alto potenziale per il LED, con particolare attenzione ai giovani, alle donne e ai gruppi vulnerabili Att. 2.3.4 Promozione dell'accesso ai servizi finanziari intelligenti esistenti attraverso partenariati appropriati a sostegno dell'imprenditorialità privata e comunitaria a livello locale, con particolare attenzione ai giovani, alle donne e ad altri gruppi emarginati Att. 2.3.5 Rendere accessibile la formazione professionale per tutti i servizi legati alle attività agricole o extra agricole, con quote per le donne
€2,354,920.20
€2,354,920.20
€0.00
€1,250,851.40
€154,060.20
ISCOS NAZIONALE
Mani Tese
IFPELAC
AAAJC
FAMOD
UEM
Iscos Emilia Romagna
Progetto presentato il 25 gennaio. Esito previsto a febbraio.
23
fondazione solidarietà
Jardim Climax San Paolo Brasile
Brasile (Repubblica Federale del Brasile), BR
EEV
01/01/2021
01/12/2021
in corso
Partner
Inclusione sociale e disabilità
20000 euro inviati a maggio 2022
24
AICS Dakar Emergenza
Iniziativa di Emergenza in favore delle popolazioni colpite dalla crisi umanitaria ed economica in Mali e Senegal
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
Mali (Repubblica del Mali), ML
rifiutato
Wanda Dimitri
L'intervento proposto ha l’obiettivo di contribuire al miglioramento delle condizioni di vita e della resilienza della popolazione Senegalese e Maliana attraverso lo sviluppo endogeno, inclusivo e sostenibile, del settore privato (OG). Nello specifico si vuole rafforzare la competitività e la sostenibilità delle MPMI e delle attività generatrici di reddito, con particolare attenzione ai giovani, donne e disabili nelle regioni di Kayes, Kita e nel distretto di Bamako (Mali) e nelle regioni di Kolda, Ziguinchor e Saint Louis (Senegal).
Risultato 1
Migliorata la capacità gestionale, imprenditoriale, produttiva e di vendita di MPMI gestite da donne, giovani e disabili
Risultato 2
Aumentate le capacità produttive e di commercializzazione nelle filiere agricola, agroalimentare e piscicola
Risultato 3
Promossi e rafforzati, confronto e sensibilizzazione spazi di dialogo sulle tematiche di progetto in Senegal e in Italia

Cooperative, GIE, MPMI, donne, disabili
Risultato 1:
1.1 Promozione bando per selezione imprese
1.2 Formazioni in impresa
1.3 Erogazione supporto alle micro, piccole e medie imprese (MPMI)
1.4 Monitoraggio delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) beneficiarie

Risultato 2:
2.1 Community targeting
2.2 Formazione su pratiche agro-ecologiche, gestione di impresa agricola, inserimento nei mercati locali
2.3 Erogazione supporto alle attività produttive agro-alimentari e di trasformazione
2.4 Implementazione Agri Hub
2.5 Monitoraggio cooperative

Risultato 3:
3.1 Facilitazione di spazi di dialogo tra le autorità e le comunità locali coinvolti nell’implementazione di politiche del lavoro
3.2 Realizzazione di eventi e strumenti di sensibilizzazione in Italia

€1,027,044.00
€999,044.00
€14,000.00
ISCOS NAZIONALE
ENGIM
25
Programa Temático Derechos Humanos y Democracia Europa Global
(IN) Dign-Acción, los derechos laborales como derechos humanos, pilares del desarrollo sustentable.
Repubblica Dominicana, DO
rifiutato
Enrico Garbellini
Impacto (objetivo global): Promovida una cultura de cumplimiento de derechos en torno a la necesidad de incorporar en condiciones de equidad e igualdad a toda la población trabajadora al ejercicio pleno de los derechos laborales como pilar de la gobernabilidad democrática y en conformidad a los derechos estipulados en el bloque de constitucionalidad nacional, así como en observancia a los convenios internacionales ratificados en el marco del contexto generado por la pandemia del Covid-19 en la RD. Efecto(s) (objetivos específicos): Consolidar a la RED INSP!R RD como entidad defensora de los Derechos Económicos sociales y culturales de los grupos más vulnerabilizados del mundo del trabajo principalmente en lo relativo a igualdad de oportunidades y derechos de todas las personas, que combatan todas las formas y motivos de discriminación, con particular atención a las formas múltiples e interrelacionadas de discriminación.
P.1. Fortalecidas las capacidades de las organizaciones de la Red INSP!R RD en materia de protección y defensa de los derechos de la población trabajadora, con especial énfasis en la mujer, la juventud y la población inmigrante trabajadora. P.2. Promovida la capacidad de incidencia, interna y en las instancias de diálogo social, en torno a la participación plena y significativa de la universalidad de la población trabajadora en igualdad de derechos en el mercado del trabajo y en las instancias de representación sindical, social y política. P.3. Realizada una campaña de sensibilización de la opinión pública en general, y de la población trabajadora en particular, sobre la importancia del respeto de los derechos humanos que contribuya al diseño e implementación de políticas y adecuaciones legislativas que eliminen los obstáculos a la igualdad de derechos, en especial en torno a la universalidad del derecho a la protección social.
Grupos destinatarios Beneficiarios finales Excluidos/Neutrales Oponentes potenciales
7 organizaciones defensoras de los derechos de la población trabajadora
695 dirigentes de las organizaciones sindicales y sociales capacitadxs en talleres y seminarios
76 nuevxs dirigentes capacitadxs en Diplomados/cursos largos
600 trabajadores/as de origen inmigrante sensibilizados/as
100 funcionarios/as y autoridades locales y nacionales
100 comunicadores/as y periodistas
OSC de trabajadores/as
Producto 1: A.1.1.1 Línea Base sobre violación de la libertad sindical, denegación de justicia laboral y acceso a la protección social. A.1.1.2 Realizar la línea base sobre el acceso a derechos laborales, salud y seguridad social de la población trabajadora inmigrante en el Gran Santo Domingo, Santiago y San Cristóbal. A.1.2.1 Empoderar las Centrales Sindicales y sus organizaciones afiliadas sobre las normas, procedimientos de control, guías, metodologías y auditorías relacionadas con la equidad e igualdad de género en la acción sindical. A.1.2.2 Empoderar las Centrales Sindicales y sus organizaciones afiliadas sobre las normas, procedimientos de control, guías, metodologías y auditorías relacionadas con los derechos de la población inmigrante en la acción sindical. A.1.3. Diplomado EBD de 60 horas de formación de promotores de derechos laborales, salud y seguridad social para 30 dirigentes de base (15 Gran Santo Domingo; 10 Santiago, 5 San Cristóbal). A.1.4 Ciclo de 2 (dos) charlas/encuentros en la comunidad para población inmigrante trabajadora (EBD, Laborales y Salud y Seguridad Social) para 600 trabajadores/as (300 en Gran Santo Domingo, 150 Santiago, 300 San Cristóbal). A.1.5 Viajes de intercambio a Europa de 6 dirigentes (1 semana, por las menos 4 mujeres, 4 jóvenes). Producto 2: A.2.1 Línea Base sobre adopción, ratificación e implementación de Convenios y Recomendación de la OIT por RD. A.2.2.1 Elaboración de guía básica derechos laborales para trabajadores (español y creole) con casos concretos de violación y herramientas de defensa y reclamación. A.2.2.2 Elaboración de guía básica derechos salud y seguridad social para trabajadores (español y creole) con casos concretos de violación y herramientas de defensa y reclamación. A.2.3 Cursos de formación para dirigentes de las organizaciones sindicales y sociales en las instancias de dialogo social y espacios de concertación con las autoridades relacionadas a Mujer y Trabajo, Juventud y Empleo e inmigración laboral. A.2.4 Incorporar cláusulas en la negociación colectiva para un tratamiento equitativo de género para lxs trabajadorxs con responsabilidades familiares; incentivando la inclusión de cláusulas en base a los Convenios 100, 102, 111, 189, 156, 183, 97 y 143 y 190. A.2.5 Realización de 5 encuentros/conversatorios para socialización de Informe de monitoreo de protección social para trabajadores con organizaciones del Estado dominicano (MIT, MIP, MSP, CNSS) y Comisiones del Congreso Nacional (50 tomadores de decisiones). A.2.6 Seminario nacional sobre los derechos de los trabajadores inmigrantes y sus familias. Producto 3: A.3.1 Plan de comunicación y medios para la incidencia y la alianza interinstitucional. A.3.2 Publicación semestral del boletín de monitoreo “(IN)DIGN- ACCIÓN”). A.3.3 Fortalecer la capacidad de incidencia de las centrales sindicales para el efectivo cumplimiento e implementación de los dispositivos contenidos en los Convenios y recomendaciones de la OIT ratificados por República Dominicana. A.3.4 Promover la implementación efectiva del Convenio Núm. 156 sobre Corresponsabilidad familiar y Núm. 183 sobre Protección a la Maternidad y su extensión a las trabajadoras atípicas. A.3.5 Media tour en los principales medios nacionales y locales para difundir las actividades de producción de estudios, seminarios y eventos. A.3.6 Incidencia y acompañamiento mediante la realización de 3 talleres a 5 medios de comunicación (periódicos y estaciones de radio, tv) de circulación nacional sobre el tema derechos humanos, situación laboral, mujeres y juventud trabajadora y población inmigrante haitiana. (100 comunicadores).
€378,849.55
€350,000.00
€21,649.55
ISCOS NAZIONALE
CASC
ISCOD
8.8
5.1
10.3
Iscos Toscana
CN e Full presentate il 30 giugno 2022. Esito atteso sulla CN entro settembre 2022.
26
FVG
Progetto Senegal per FVG 2022
Senegal (Repubblica del Senegal), SN
rifiutato
Elena Chiamberlando
OG: Favorire la crescita inclusiva e sostenibile della Regione di Ziguinchor. OS: Sostenere il Comune di Ziguinchor nella definizione ed elaborazione di misure di orientamento all’impiego e sostegno all’occupazione rivolti in particolare a gruppi vulnerabili dal punto di vista socio-economico.
1) Spazi pubblici sono recuperati e resi fruibili alla cittadinanza in un’ottica di sostenibilità, inclusione e innovazione 2) L'accesso al lavoro, in particolare per giovani, donne, migranti di ritorno e persone con disabilità, è favorito nella località target L’accesso al lavoro, in particolare per giovani, donne, migranti di ritorno e persone con disabilità, è favorito nella località target.
circa 2.000 giovani, disoccupati, inoccupati, lavoratori precari del Comune di intervento che accedono ai servizi dello sportello lavoro; 5 funzionari del comune di Ziguinchor formati; 20 giovani del comune di Ziguinchor, di cui il 60% appartenente a categorie svantaggiate beneficiano delle borse lavoro; 18 imprese, cooperative sociali, consorzi, GIE attivi nel comune di Ziguinchor che ospiteranno i borsisti
Rafforzamento delle autorità senegalesi nella creazione di spazi di concertazione Sostegno agli sportelli comunali per l’impiego Formazione dei funzionari comunali addetti agli sportelli per l’impiego. Istituzione di fondi volti ad attivare iniziative occupazionali Divulgazione e sensibilizzazione nel territorio della Regione di Ziguinchor (Senegal) e del Friuli Venezia Giulia (Italia)
€149,940.00
€89,946.00
€59,976.00
ISCOS FRIULI VENEZIA GIULIA
ISCOS Senegal
Comune di Ziguinchor
Comune di Tricesimo
ISCOS NAZIONALE
27
Affidato AICS
Agua futura/CNR
El Salvador (Repubblica di El Salvador), SV
Aid 011458
BU
01/11/2018
30/09/2022
progetti terminati ma non conclusi
Enrico Garbellini
Contribuire al miglioramento della gestione integrale sostenibile dell’acqua e del territorio e la prevenzione dei conflitti sociali con le comunità nella zona sud del bacino del Rio Acelhuate
Generale: Migliorare la qualità della gestione sostenibile delle risorse idriche e dei conflitti sociali in el Salvador e Guatemala Specifico: Contribuire al miglioramento delle conoscenze teoriche e pratiche delle risorse, la gestione integrale sostenibile dell’acqua e delle comunità e la prevenzione dei conflitti sociali nella zona sud del baino del Rio Acelhuate (El Salvador)
Resultado esperado 1: Formación de personal graduado en disciplina coherente con las directrices del proyecto, mediante dos Maestrías en Hidrología, una Maestría en Psicología Clínica de la Comunidad y un Diplomado en Psicología Clínica de la Comunidad en Guatemala. Resultado esperado 2: Investigación científica reforzada en los sectores hidrogeológico y psicosocial. Resultado esperado 3: Refuerzo de las estrategias locales de prevención y ejecución para la promoción de la salud psicosocial, la educación para el uso sostenible de los recursos hídricos y la inclusión social en la gestión. Resultado esperado 4: Implementación de tres actividades articuladas entre la investigación y la gestión del territorio
Beneficiari Diretti: - 24 studenti del Master in Gestione delle Risorse Idrogeologiche (16 uomini e 8 donne); - 22 studenti del Master in Psicologia Clinica della Comunitá (20 donne, 2 maschi); - 180 leader comunitari e rappresentanti delle istituzioni (Unitá Ambientali Municipali, Promotores de Salud, Unitá di Guardie Forestali) coinvolti nelle ricerche di campo e nei corsi di formazione continua - 90 famiglie beneficiarie di unidades de produccion familiar (UPF) dove si pratica la diversificazione della produzione attraverso tecniche agroecologiche (enfasi nella conservazione di suolo e acqua); - 2.000 persone delle comunità di Suchitoto coinvolte nella realizzazione di opere di conservazione del suolo e alle campagne di pulizia nei microbacini idrici; - 3.500 persone delle comunità del Municipio di Suchitoto interessate in attività informative/ formative di educazione ambientale e prevenzione di conflitti sociali; Beneficiari Indiretti: - 69.000 persone residenti nella parte inferiore del bacino del fiume Acelhuate (Municipi di Suchitoto, Aguilares, San José Guayabal, El Paisnal) che beneficiano indirettamente delle attivitá di ricerca e investigazione nei siti pilota e delle attivitá di protezione delle risorse idriche (opere di conservazione del suolo, riforestazione, campagne di pulizia, restaurazione dei paesaggi agricoli) ed educazione ambientale (eventi di formazione continua) realizzate nell’ambito del Progetto
Master biennale in formazione di alto livello in idrogeologia - Master biennale in psicologia clinica comunitaria - Formazione continua in educazione ambientale e gestione dei conflitti - Acquisizione di strumentazioni per le attività di ricerca sul campo - Creazione di una rete interuniversitaria in centro America e Italia - Analisi e studio della quantità e qualità dell’acqua nei siti pilota identificati - Ricerca nei siti pilota dei fattori associati a dinamiche di conflitto - Caratterizzazione biofisica sociale ed ambientale dei 4 municipi della sponda sud del fiume Acelhuate - Campagne di sensibilizzazione e diffusione degli studi realizzati - Realizzazione di opere per i sistemi di conservazione e irrigazione e piscicultura - Diversificazione agricola e riforestazione
· Master (idrogeologia, psicologia clinica comunitaria) · Educazione ambientale e gestione dei conflitti · Agroecologia e piscicultura
€715,978.00
€492,298.00
€715,978.38
CNR Pisa
IGG
INGV
Università di Firenze
Universidad de El Salvador
La Sapienza
ACRA
USAC Tricentenaria Guatemala
6.b
13.3
14
15
16.7
41081 Istruzione/formazione ambientale
15220 Attività civili di Peacebuilding, prevenzione e risoluzione dei conflitti
311 Agricoltura
313 Pesca
ISCOS NAZIONALE
Esito rendiconto e richiesta rimborso (8.773,73) al CNR
28
Bando Veneto 2022
Rotte di Solidarietà tra il Veneto e i Balcani
Bosnia ed Erzegovina, BA
HW
01/08/2023
31/07/2024
approvato
Obiettivo generale: contribuire al sostegno in emergenza per la popolazione migrante in transito in Bosnia-Erzegovina che resta fuori dai circuiti ufficiali dell’accoglienza. obiettivi specifici: 1) il miglioramento dei livelli di assistenza e accoglienza per i migranti in transito in Bosnia-Erzegovina e 2) l’incremento del coinvolgimento delle comunità bosniaca e veneta sulla tematica dei diritti delle persone in transito con particolare riferimento alle donne e ai minori.
1) Incrementati i livelli di salute e di benessere generale dei migranti in transito in Bosnia-Erzegovina. 2) Incrementato il livello di conoscenza sull’utilizzo di farmaci, sul diritto alla salute e l’accesso alle cure mediche dei migranti in transito in Bosnia-Erzegovina 3) Aumentato il numero di servizi di supporto legale e di consulenza normativa offerti ai migranti presenti nei cantoni di Sarajevo, Mostar, Tuzla e Bihac e nel comune di Livno e Velika Kladuša 4) Sensibilizzate e coinvolte le comunità nelle città di Sarajevo, Mostar, Tuzla e Bihac e nel comune di Livno e Velika Kladuša in Bosnia Erzegovina + Sensibilizzate e coinvolte le OSC e le istituzioni pubbliche nelle città di Sarajevo, Mostar, Tuzla e Bihac e nel comune di Livno e Velika Kladuša in Bosnia Erzegovina 5) Sensibilizzata e coinvolta la popolazione veneta, in particolare dei comuni di Santorso, Vicenza, Mestre, Venezia e zone limitrofe + Sensibilizzate e coinvolte le OSC e le istituzioni pubbliche in Veneto, in particolare dei comuni di Santorso, Vicenza, Mestre, Venezia e zone limitrofe
Con le attività del progetto si prevede di migliorare le condizioni di vita di: c) Cantone di Sarajevo, Mostar e Tuzla: 1500 migranti d) Cantone di Bihac, Livno e Velika Kladuša: 1000 migranti Parallelamente si prevede la sensibilizzazione attraverso eventi e la campagna social di: c) in Italia (principalmente in Veneto) - 250 persone visitano la mostra - 100 persone partecipano ai 2 eventi finali - scarico e-book: 500 download/persone - campagna social: 10000 persone raggiunte d) in BiH - evento finale: 75 persone - campagna social: 20000 persone raggiunte
1.1 Studio di fattibilità 1.2 Raccolta, preparazione container e invio dall’Italia di farmaci, materiale sanitario e di prima necessità A 1.3 Acquisto in Bosnia e Erzegovina di alimenti freschi e deperibili, fa