Share
Explore

Come creare un blog nel 2022: gli strumenti e le risorse migliori

Dopo anni e anni di lavoro ed esperienza, e dopo dozzine di siti e blog creati, ho deciso di condividere il mio punto di vista con questo viaggio. Andremo alla scoperta dei migliori strumenti per creare un blog “di razza” moderno e performante.
Creare un blog nel 2022 è ancora una delle scelte migliori che tu possa fare per promuovere te stesso, il tuo lavoro e i tuoi prodotti e servizi.
Tuttavia, per riuscirci, dovrai fare delle scelte. Dal provider, per garantirti velocità e stabilità, al framework su sui appoggiare tutto il progetto web, dalla gestione dei plugin ai sistemi aggiuntivi che ti saranno necessari per creare la migliore esperienza utente possibile.
Come si crea un blog dunque? Con quale sistema?
Quali sono i migliori plugin possibili?
Con quali software puoi vendere servizi e prodotti?
Con quali puoi fare mail marketing automation?
Possiamo creare solo dei blog o anche - per esempio - veri e propri cataloghi di libri?
Possiamo vendere corsi di formazione?
E come facciamo Lead Generation, ovvero registrazioni di nuovi potenziali Clienti?

La risorsa che stai leggendo, questa sorta di infoprodotto interattivo, in aggiornamento costante, è la somma di tutte le decisioni che ho preso, di come costruisco blog capaci di arrivare a 100/100 di velocità e web vitals di Google, e a come riesco a coniugare in modo semplice tante tecnologie diverse, capaci di offrire una bella esperienza utente, tante funzionalità utili e di conseguenza ottime opportunità di trovare nuovi clienti.
Disclaimer:
Tutti gli strumenti elencati sono strumenti che ho studiato, scelto, e che sto attualmente utilizzando in qualche mio progetto. Non ci sono consigli su strumenti che non uso o che ho smesso di utilizzare
Nei limiti del possibile, cerco di utilizzarelink affiliati. A te non costa niente, io provo a recuperare qualche soldo per continuare a produrre queste guide.
Cerco di elencare tutti gli strumenti raggruppandoli per tipologie, così che tu possa avere un punto di riferimento continuo e semplice da utilizzare

Provider di servizi web
Il provider è colui che ti fornisce lo spazio di lavoro per sviluppare il tuo sito web. In generale, è dove puoi anche acquisire i vari domini che userai per i tuoi siti.
Deve essere affidabile, avere infrastrutture robuste e dedicate (almeno nel mio caso) a WordPress, poiché è proprio WordPress che useremo per creare il blog.
SiteGround
È in assoluto il provider che preferisco, per velocità del supporto e praticità, semplicità degli strumenti a disposizione.
Ci sono tutti, ma proprio tutti, e i piani di investimento sono affrontabili da chiunque. L’installazione di WordPress richiede pochi click.
Per acquistare un dominio e avere il blog installato con Wordpress servono pochi secondi (si hai letto bene, secondi) pertanto mi sento di consigliarlo a chiunque. Non mancano, sempre a livello di Wordpress, alcune funzionalità da Top di Gamma:
Plugin di migrazione. Installi un plugin nel sito attuale che vuoi migrare. Poi vai su Siteground, installi un sito web nuovo basato su Wordpress, gli dici che vuoi migrare un sito con il plugin e il gioco è fatto.
Staging. Se vuoi fare modifiche importanti a un sito web con tutta la calma necessaria, puoi duplicare il sito attuale in staging. Così potrai accedervi e fare tutto quello che vuoi fare. Alla fine, per pubblicare le modifiche in buona quando sei sicuro che tutto funzioni, ti basterà il click di un pulsante.
Plugin specifico di ottimizzazione di Wordpress. Per l’installazione del certificato di protezione e tante altre piccole, grandi ottimizzazioni.

In più, come se non bastasse, il punto di forza di SiteGround è senza dubbio il supporto tecnico.
In chat, puoi chiamare a qualsiasi ora del giorno e della notte e qualcuno ti risponderà in pochi attimi, e normalmente quel qualcuno sarà sempre in grado di risolvere i tuoi problemi (sempre che non dipendano dal tema, dalle personalizzazioni errate che hai fatto o da errori provocati da te, dove potrebbe essere necessario rivedere le azioni fatte).

Wordpress
Il motore che muoverà il tuo business è Wordpress. Perché non vado su un altro Framework e perché lo installo direttamente sul tuo provider web?
Perché per fare un business tuo, devi creare una casa tutta tua, dove le regole siano solo le tue. Solo così potrai creare un’esperienza utente personalizzata e dedicata, che farà innamorare i tuo potenziali Clienti di te e del modo in cui fai le cose.
Non ti aggiungo il link a Wordpress, è un software assolutamente gratuito e dovrebbe essere aggiornato e integrato direttamente sul tuo provider web. Se non lo fosse guardati bene e scegli un altro provider, più moderno e predisposto per Wordpress.
Framework Kadence Pro
Puoi considerare WordPress come fosse il motore della tua macchina, un motore potente e performante.
Aggiungere un Framework significa appoggiare questo motore su un telaio robusto, ad alte prestazioni, con freni buoni, gomme ad alta tenuta, un cambio da competizione e via dicendo. Su questo telaio, di tipo universale, puoi poi andare a montare la carrozzeria (il tema grafico del tuo sito), che può essere super sportiva oppure elegante, a seconda dei tuoi gusti (ovvero dei tuoi obiettivi).
Il Framework Kadence ti fornisce esattamente tutto questo: è gratuito, ma esiste anche in versione Professionale. La versione gratuita la trovi tra i normali temi di Wordpress, e solo il fatto che tu possa aggiornarlo con un click vale oro (Se non credi a me, chiedi a tutti quelli che lavorano con plugin e temi che non si aggiornano in automatico).
Puoi acquistarlo per un anno a copertura di un sito web (con costi quasi irrisori) oppure optare e comprarlo per tutti i siti che hai intenzione di fare, e per tutta la vita, pagandolo una sola volta.
È attualmente uno dei Framework per Wordpress più performanti e completi esistente. Completano la suite una miriade di plugin e “blocchi Gutenberg” dalla qualità senza eguali, perfette per le nuovissime versioni di Wordpress.
Il fatto che tutti questi blocchi aggiuntivi siano inclusi in Kadence, ti permette di sviluppare temi 100% nativi in Gutenberg dalle funzionalità (e proprio per il fatto che siano nativi prestazioni) incredibili.
Temi Grafici o Child Themes per Kadence

temi-kadence.jpg
Questi che vedi nella foto sono solo alcuni dei temi disponibili offerti. Ne escono diversi tutti i mesi. Alcuni fanno parte del profilo PRO di Kadence, e sono molto più curati, più ricchi di elementi e vale la pena averli.
Personalmente mi sono comprato la versione massima lifetime di tutta la loro suite, così posso usarla per tutti i miei siti e quelli dei miei clienti senza alcun problema.


I Plugin
I plugin possono estendere le funzionalità di WordPress e Kadence a livelli inimmaginabili. Puoi praticamente creare di tutto, per ogni situazione, per ogni cosa che vuoi fare o che immagini.
Il rovescio della medaglia è che ogni plugin appesantisce il tuo blog, e in molti casi, sceglierli e utilizzarli senza criterio può portare a problemi di incompatibilità e malfunzionamenti.
Ho trattato centinaia di plugin durante la mia esperienza decennale con queste tecnologie, e posso garantirti una cosa: con ogni plugin aggiunto il tuo blog diventerà più pesante, per cui ogni scelta deve essere accurata.
Non ti basterà installarli e rimuoverli, poiché molti dei plugin, anche i più famosi e stabili, inseriscono durante il processo di installazione nuove tabelle e dati nel database di Wordpress, di fatto sporcandolo. Purtroppo, l’eliminazione del plugin stesso non ripulirà il database dalle aggiunte, lasciandolo così con tabelle orfane che non servono a nulla (Ma che appesantiscono ogni chiamata al database stesso). Se ti sembra che stia utilizzando paroloni complessi, hai ragione, e significa anche che ancora non hai tutte le conoscenze necessarie, pertanto prendi per oro colato (un giorno mi ringrazierai) la storia dei plugin: non installarli se non sei certo che ti servano.
Per semplificarti la vita, qui te ne andrò ad elencare alcuni che possono realmente fare la differenza. Li ho selezionati per stabilità e funzionalità complessiva offerta. Sono plugin premium, poiché se desideri certe funzionalità, poi le stesse devono, guarda caso, funzionare sempre.
Tutti i plugin di ThriveThemes

Thrive Themes è un’azienda produttrice di temi grafici, plugin, software e percorsi formativi di altissimo livello, capitanata da un genio assoluto: Shane Melaugh. Conosco e seguo Shane da ormai 10 anni, e ogni cosa su cui mette le mani riesce a risplendere, poiché ha un modo di concepire il business online e l’approccio marketing da vero visionario.
Ho seguito molti dei suoi corsi e pur non essendoci trovati sul suo framework, che ancora non sono riuscito a provare nelle nuove versioni fino in fondo, ho invece provato praticamente tutti i suoi plugin.
Si tratta di una suite di funzionalità avanzate straordinarie che puoi utilizzare senza alcuna paura, sono molto stabili, veloci e affidabili. Ne hanno una buona decina, più un costruttore di pagine e un sistema di Lead Generation straordinario e ricchissimo di template già pronti.
Sono venduti come suite e puoi pagarli e acquistarli in diverse modalità. Si tratta di plugin premium di altissimo livello, quindi è inutile ti dica che hanno un costo. È ovvio. Devi solo capire come sfruttarli per ripagarteli, e la cosa avverrà senza problemi.
Te lo ripeto: acquisti la suite ed hai accesso a tutti i plugi. Straordinario. Ma vediamo assieme quali siano i plugin e le funzionalità maggiori di cui ti sto parlando:
Thrive Apprentice
Thrive Quiz
Thrive Quiz è uno straordinario plugin per creare quiz interattivi, ricerche, survey, all’interno del tuo blog. Può sostituire tranquillamente software molto più blasonati e ti permette pure di fare Lead Generation per mostrare i risultati delle scelte fatte o dei voti inseriti.
Dai un’occhiata al video per renderti conto in pochi minuti delle potenzialità di un plugin simile.
In ogni caso ti consiglio di andare a vedere la pagina con tutte le funzionalità:
Thrive Comments
Gestire i commenti di Wordpress può diventare un lavoro nel lavoro: spam, link, tentativi di intrusione, phishing, come al solito c’è di tutto.
E tuttavia, la risposta non può essere nel “elimino i commenti dal blog”, perché è come togliere l’anima allo strumento più immediato che hanno i tuoi lettori per iniziare un confronto. Attraverso i commenti possono farti domande, darti feedback, è inutile che ti dica quanto valore abbia tutto questo.
I commenti in un blog sono tutto. Creano empatia, comunicazione, ti permettono di conoscere i tuoi lettori e sono valutati da Google molto positivamente. Perché dunque privarcene, o perché al contrario utilizzare mille altre trovate e plugin per eliminare la spam?
Thrive Comments sostituisce lo scialbo sistema a commenti di Wordpress con funzionalità incredibili e molto potenti, al tempo stesso proteggendo il tuo blog da commenti indesiderati.
Te lo immagini? Interazioni spontanee che puoi addirittura premiare con Badge e elementi di Gamification? Impagabile. Vai a guardarti la pagina e osserva i video e le caratteristiche di questo super plugin:
Thrive Apprentice
Thrive Apprentice è un plugin piuttosto imponente, che ti permette di creare un sistema di corsi di formazione similmente a mostri sacri come Thinkific etc. Le funzionalità sono straordinarie, per ogni corso puoi creare strutture, snippet di vendita da utilizzare sul sito etc.
La grafica delle pagine del corso è già praticamente perfetta (Ho seguito decine di corsi fatti con questo plugin) e comunque sia può essere personalizzata a qualsiasi livello. Anche in questo caso dai un’occhiata al video per renderti conto delle potenzialità.
Attenzione: Thrive Apprentice non vende. Non ha un modulo diretto per la vendita, quindi per poter vendere il tuo corso ti dovrai appoggiare a un sistema di pagamento esterno. Non ti preoccupare perché i migliori sono tutti supportati.
La parte migliore di tutta la Suite di Thrive Themes? La velocità di creazione delle soluzioni in un ambiente totalmente visuale e comune a tutti i plugin. Un singolo sistema di attivazione e interfacce grafiche moderne e molto funzionali.
Social Warfare
Social Warfare è il plugin che utilizzo su questo blog per le condivisioni sui Social. Leggero, total responsive, completamente personalizzabile, supporta gli URL shortening e su mobile mostra anche la condivisione WhatsApp. Il migliore che abbia mai provato.
Punto di forza ulteriore è che offre anche la funzionalità di “Tweet Me” per creare i famosi pulsanti con la frase diretta da condividere su Twitter. Lo uso largamente anche in questo blog.
Social Warfare ti mette a disposizione anche un piccolo shortcode che permette di creare i pulsanti grafici per condividere frasi su Twitter. (I famosi pulsanti Tweet Me in pratica).
Template grafici diversi, la possibilità di aggiungere foto e personalizzare ogni aspetto della grafica. È una funzionalità piuttosto carina e completa per attivare la funzionalità “Tweet me”​. Utile se lavori parecchio con Twitter.
iUbenda
Privacy Policy, Cookie Policy, Registro delle preferenze Cookie. Assurde o no, che ti piacciano o meno, le normative sulla privacy vanno rispettate.
Il Garante inserisce norme su norme, spesso cambiano in modo drastico le regole e noi possiamo solo adeguarci. Puoi scegliere qualsiasi soluzione, ma se cerchi qualcosa che possa coprirti, meglio andare sullo standard e scegliere una delle soluzioni più diffuse.
Con iUbenda puoi adempiere a tutti i tuoi doveri di proprietario di sito o blog e “risolvere” la questione in modo quasi indolore (se non fosse per i soldi, nemmeno pochi, necessari alla soluzione)

Funzionalità di Business necessarie
Tutti – e ve ne sono molti altri – questi strumenti sono professionali, utilizzati largamente in tutto il mondo, e offrono supporto in caso di problemi. Questa collezione verrà progressivamente ampliata.
Che sia chiaro, questi strumenti non li produco io. Non mi assumo pertanto alcuna responsabilità dall’utilizzo degli stessi e non fornisco alcun supporto in merito. Personalmente acquisto solo strumenti originali e professionali, quindi se dovessi avere problemi devi rivolgerti al produttore del software per qualsivoglia richiesta di supporto (come del resto faccio io).
Ti invito ad esplorare bene i siti dei produttori per capire se possano fare al caso tuo, su quasi tutti ci sono filmanti esplicativi che ne illustrano funzionalità e vantaggi. Se poi volessi approfondire o propormi un progetto da svolgere assieme non esitare: .
Lead Generation e Mail Marketing Automation
Il tempo è una moneta costosa e sempre più rara. Quando fai business da casa scegliere strumenti che ti permettano sia di innovare che fare operazioni di “routine” in modo efficace ed efficiente non ha prezzo.
Se vuoi fare business online ti serve senza meno uno strumento di Mail Marketing che abbia un risponditore automatico. Li ho provati un po’ tutti nel corso del tempo, e alla fine sono passato a ConvertKit.
Andiamo a vederlo più da vicino
ConvertKit
Sto usando con successo ConverKit un po’ ovunque, dai ristoranti alle aziende produttrici, dai centri estetici a chi vende formazione. Ha una gestione dei contatti e della loro segmentazione (per capire cosa amano e di conseguenza inviare solo email specifiche) che non ho trovato in nessun altro strumento.
Perché? La possibilità di gestire automazioni e tag per profilare la tua lista, e la compatibilità con le normative GDPR (aggiunta di check di accettazione, etc) ti permetteranno di fare mail marketing in modo semplice ed efficace.​ Tutti i form che vedi su sono realizzati con ConvertKit.
Eccoti una carrellata di cose che implemento normalmente per i miei clienti attraverso ConvertKit:
Sistemi di Lead Generation (Es: dammi il tuo contatto email in cambio di questa risorsa speciale)
Autorisponditori (Es: ti iscrivi a un form gratuito e ti parte una sequenza di mail che ti informa su un certo argomento)
Autorisponditori creativi a a pagamento (Guarda questa : paghi quanto vuoi e accedi a 25 email sulla produttività. Straordinario, si chiama Tip Jar, o giara delle offerte libere).

Quindi Sì: ConverKit gestisce anche prodotti digitali e Tip Jar che puoi vendere direttamente attraverso le email. Non mancano ovviamente tutte le possibilità classiche di questi sistemi, dall’invio di Newsletter in broadcast a tutta la tua rete di contatti, alla possibilità di tracciare ogni singolo click con un sistema di tag molto efficace.
Vendita diretta prodotti digitali
Vendere prodotti e servizi digitali tramite sito web o blog è ormai una necessità di tutti. Per i motivi che ti ho riportato sopra, tuttavia, non ho mai preso la decisione di costruire un e-Commerce direttamente sul mio blog, perché non mi piace il dover installare troppi plugin, e conosco benissimo i problemi di compatibilità che i “troppi” plugin sviluppano quando devono lavorare tutti assieme.
Ecco perché non costruisco e-Commerce con WooCommerce o altre soluzioni direttamente sul mio sito. Sono scelte che ormai ho fatto e sulle quali non tornerò.
Tuttavia, a me serve poter vendere prodotti e servizi digitali: dai pacchetti di ore ai percorsi formativi, dagli Action Book ai temi grafici per blog etc.
Come ho risolto? Affidandomi a soluzioni esterne standard e diffuse, conosciute per l’altissimo livello di affidabilità che hanno raggiunto, e capaci di fornirmi semplicemente i pannelli di pagamento che mi servono, quando mi servono.
Due soluzioni su tutte:
SendOwl
Vendere prodotti e servizi online richiede sistemi di sicurezza altamente affidabili. SendOwl è uno dei migliori. Ti permette di creare un prodotto digitale vendibile in pochi minuti, e l’integrazione con il sito è facilissima: un semplice link.
Tutti i miei Action Book sono venduti tramite SendOwl. Verifica pure sul : scegli un argomento, clicca su acquista e il blog ti aprirà direttamente la pagina di pagamento.
Le grafiche sono semplici, pulite, molto comprensibili. Puoi gestire qualsiasi tipo di situazione e il sistema, non appena ricevuto il pagamento, si occupa in modo automatico di consegnare il file digitale al destinatario.
Perfetta (e non è poco) anche l’integrazione di SendOwl con ConvertKit. Lo uso da anni (anche su parecchi miei clienti) e non posso che consigliarlo. È anche piuttosto conveniente rispetto ad altre soluzioni.
GumRoad
GumRoad è una alternativa a SendOwl che sto provando in questo periodo. È molto interessante per vendere prodotti digitali, e permette di fare una pagina di vendita semplice ma molto carina, che sembra essere piuttosto apprezzata dai lettori.
Ho appena finito di creare i primi infoprodotti. Quando mi sentirò sicuro e avrò verificato l’efficacia complessiva del sistema aggiornerò questo paragrafo.
E per prodotti fisici? Shopify
Per rispondere alle esigenze dei miei Clienti, sono diventato partner della piattaforma più avanzata nella creazione di e-Commerce attualmente esistente: Shopify.
Il Business delle informazioni
Ovviamente la domanda è provocatoria. Quello delle “informazioni” è uno dei mercati più ambiti di questo ultimo periodo, ed è in crescita a due cifre percentuali ormai da diversi anni.
Vendere informazioni, cioè fare info-business, potrebbe essere uno degli obiettivi del tuo business online. Puoi partire “in piccolo”, magari creando il tuo corso di formazione e vendendolo su un “mercato delle informazioni” come può essere Udemy. Oppure perché non creare infoprodotti e prodotti digitali e venderli come ho fatto io costruendo il mio “”?
Sono tutte cose che puoi fare con Kadence, con qualche plugin leggero e conoscendo le tecnologie giuste.
Portali di e-Learning
Stiamo parlando in pratica di (al link un approfondimento che ho scritto proprio su questa tipologia di business), ovvero tutti quei siti web in pratica che permettono al lettore di acquistare e soprattutto “consumare” un corso di formazione.
Per la vendita di corsi di formazione online, hai 2 opzioni: appoggiarti a portali già fatti (Udemy, SkillShare, Domestika) oppure creare il tuo sito personale, brandizzato, dove i corsi sono solo i tuoi e dove puoi implementare tutte le “regole” e il modello di business che hai immaginato.
Chiaramente, non sto dicendo che la prima soluzione non vada bene, tutt’altro. È che se sei un’azienda seria o se comunque vuoi implementare un business tutto tuo che si sviluppi nel medio lungo periodo (ovvero vuoi “far sul serio” e buttarti nel mercato degli infoprodotti) quella del portale di e-learning personale è una scelta obbligata.
Tuo il sito, tue le regole, come al solito.
Thinkific
Quando vuoi fare cose molto serie e professionali, potresti optare per uno dei portali più avanzati esistenti, capaci di creare delle vere e proprio scuole di formazione.
E lo strumento migliore che io conosca, per la costruzione professionale di portali di e-Learning, è Thinkific.
I vantaggi principali di portali di formazione di questo tipo sono evidenti:
Efficienza tecnica, sviluppo nuove feature, aggiornamenti sempre disponibili
Quasi il 100% di uptime, per dormire sonni tranquilli
Spazio Web infinito per caricare tutti i tuoi video corsi (e risparmiare così su altre piattaforme)
Tantissime tipologie di lezioni (Testo, Audio, Video, Quiz, Esami, Download, etc)
Integrazione con tutti i maggiori sistemi di pagamento (Tra cui PayPal e Stripe);
Integrazione con tutti i maggiori sistemi di Mail Marketing Automation (Tra cui ovviamente ConvertKit)

Non ci sono contro, se escludi il prezzo, che tuttavia vale ogni euro speso. Non valutare questi sistemi solo dal prezzo, qui parliamo di investimenti per sviluppare un business online. Se la tua idea è valida, spendere poche decine di euro al mese diventerà un valore trascurabile.
Prenditi il tempo per valutare bene il tuo progetto, piuttosto, così da non iniziare a pagare fino a quando non sei pronto a vendere.
Thinkific è la tecnologia su cui ho basato tutta la mia . Se poi vuoi metterti in gioco perché ho già sviluppato decine di business basati sui portali per la vendita di corsi online, e questa esperienza è tutta a tua disposizione.

Alternative a Thinkific

Trovare un’alternativa a Thinkific è molto complesso. Il problema maggiore è sempre quello della maturità di questi prodotti. Quando progetti un portale di formazione, non puoi avere a che fare con malfunzionamenti e interruzioni del servizio.
Non puoi preoccuparti di problematiche tecniche, o del fatto che per un aggiornamento il tuo sistema di pagamento non funzioni più. Quando lavori con i clienti, quando crei un sistema di vendita, devi prendere sul serio la sicurezza delle persone, poiché nel momento in cui avrai un problema poi queste si arrabbieranno, e tu dovrai esserci, e risponderne (A tutti i livelli, anche legale).
Sul web, bruciarsi la reputazione, anche per problemi non direttamente imputabili a te, è molto facile.
Pertanto continuo a dirti di basare il tuo business su strumenti professionali, come deve essere. Capisco tuttavia che tu possa essere a corto di budget (soprattutto se sei all’inizio) pertanto se dovessi consigliarti un’alternativa, ti direi:
Sistema Auto Costruito. Utilizza Kadence per creare il sito web dove venderai i corsi.
Utilizza Thrive Apprentice per creare il sistema dei corsi
Integra tutto il sistema di pagamento con SendOwl

Un’alternativa di questo genere puoi costruirla in casa, è molto veloce e costa meno di Thinkific. Come al solito, se ne vuoi parlarne e parliamone. Ci sono dei costi di manutenzione, ma ho parecchia esperienza con questi plugin e sono sufficientemente stabili per creare un portale magnifico.
Conclusioni:
Investi negli strumenti migliori
Come direbbe il grande Montalbano: “Mi sono fatto persuaso” che se vuoi diventare un professionista, se vuoi creare un business da casa o comunque online che sia sicuro e professionale, non puoi fare tutto con strumenti gratuiti.
Non ho mai visto creare un negozio in pieno centro in uno spazio gratuito. Non ho mai visto creare insegne e impianti elettrici senza investire denaro. E ho detto investire, parliamo di investimenti e non di spese.
Tutto quello che ho fatto, e tutti i frutti che sto raccogliendo, dipendono da come ho seminato quando sono partito. Avessi avuto questi consigli prima avrei fatto meno tentativi, sprecato meno tempo e risparmiato tanti soldi.
Ed è proprio questo lo spirito con cui te li condivido. Sperando di ispirarti a fare sempre meglio per creare un business sostenibile e capace di gratificare te e i tuoi clienti. Se puoi vuoi chiedere altro, o vuoi vedere altre tipologie di strumenti su questa lista, fatti sentire, io sono qui.
/table
Want to print your doc?
This is not the way.
Try clicking the ⋯ next to your doc name or using a keyboard shortcut (
CtrlP
) instead.